Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

3,10 e 17 giugno 2016: raccolta Indumenti per il Kurdistan iracheno

L'AOU Citta della Salute e della Scienza di Torino organizza una raccolta indumenti per il Kurdistan iracheno, per uomo, donna e bambini, coperte, piumini, scarpe in buono stato e articoli di igiene personale: saponette, dentifrici, spazzole, spazzolini da denti, creme, shampoo, ed altro, i giorni 3 - 10 - 17 Giugno 2016 dalle ore 10.00 alle ore 16.00 presso l'Atrio Centrale delle Molinette saranno presenti volontari per accompagnarvi al container dedicato alla raccolta.
Scarica la locandina.

International Help è una Onlus nata nel 1995. Attualmente segue progetti in Afghanistan, Cuba, Etiopia, Guatemala, e Kurdistan irakeno.
L'Associazione non ha spese di apparato. I costi dei viaggi sono a carico dei cooperanti. Gli uffici sono le nostre case. Ogni euro ricevuto viene consegnato a chi ne ha bisogno.
In Kurdistan irakeno, abitato da poco più di 5 milioni di abitanti, sono giunti negli ultimi due anni quasi 2 milioni di rifugiati vittime dell'ISIS. Gente che in una notte ha perso la casa, il lavoro, i denari, la posizione sociale, a volte i familiari, e che sopravvive solo grazie alla solidarietà del popolo Kurdo e delle organizzazioni internazionali. In particolare i cristiani hanno dovuto abbandonare la piana di Ninive, culla del cristianesimo. Sulle chiese cristiane sventola ora la bandiera nera. Si tratta del più massivo spostamento forzato di esseri umani dopo la seconda guerra mondiale.

A raccolta conclusa ci è giunto il presente testo di ringraziamento che volentieri pubblichiamo:
Care/i, la raccolta di vestiti, scarpe, dotazioni igieniche ecc. a favore de rifugiati in Kurdistan irakeno, vittime dell’Isis effettuata nelle scorse settimane presso l’ospedale Molinette ha avuto grande successo. Sono tantissime le persone, operatori sanitari, visitatori, amici dell’associazione che, facendosi carico di pesi non indifferenti hanno contribuito all’impresa portando doni selezionati, di ottima qualità. Li abbiamo stivati per ora nei locali attigui alla cappella interna dell’ospedale. Al più presto li trasporteremo in un altro locale e contiamo d’inviarli in Kurdistan entro l’estate insieme a preziose apparecchiature mediche. 

Ringraziamo di cuore la Città della Salute, e il suo Ufficio Relazioni Pubbliche, le organizzazioni sindacali, il personale religioso e laico della chiesa e soprattutto voi, che avete colto con intuitiva generosità il dramma di un popolo dolente. 

Inoltre cresce il rapporto fra la Città della Salute e l’Autorità autonoma del Kurdistan irakeno, dopo l’incontro dello scorso febbraio fra la Direzione dell’Azienda e il sindaco di Kirkuk. L’Ambasciata Kurda ha richiesto all’Azienda di formare a Torino personale medico e infermieristico nel settore della terapia intensiva.  L’accoglienza della richiesta rafforzerà ulteriormente i legami fra la nostra città e il popolo Kurdo, già formalizzati con il patto di partnership solidale ed economica siglato a febbraio fra Torino e Kirkuk. 

Continueremo a tenervi informate/i sulle nostre iniziative. 
A presto! 
International Help.