Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Assemblea annuale a Torino dell’Apic

Dal portale IL MIO GIORNALE grazie al giornalista scientifico Ernesto Bodini, una bella recensione sull'assemblea dei soci APIC che si è tenuta sabato 25 marzo 2017 presso l'aula ORL di Audiologia e Foniatria della Citta della Salute e della Scienza di Torino.

Puntuale come ogni anno l’assemblea ordinaria dei soci Apic (Associazione Portatori Impianto cocleare), presieduta dal presidente Paolo De Luca, coadiuvato da Silvana Baroni Pesce, presidente onoraria della Associazione Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi (Fiadda).
In un clima festoso e familiare i convenuti hanno seguito con molta attenzione il rendiconto delle attività promosse dall’associazione a loro favore nel corso del 2016, la cui intensità ha dato risalto ai molteplici aspetti. Tra i più significativi e concreti le azioni per “contrastare” la perdita dei diritti esigibili, ma in particolare il presidente ha dato luce alla istituzione dello “Sportello di Ascolto Spazio Apic”, dedicato ai temi della sordità in collaborazione con il Centro Impianti Cocleari della Struttura Complessa di Audiologia e Foniatria dell’ospedale Molinette, oltre ad un gruppo di volontari inseriti sin dal 2015. Molti gli incontri con i medici e il personale ospedaliero, ma anche tra i soci, con pazienti ricoverati, candidati e famigliari. Fattiva la presenza volontaria dell’Apic anche all’interno dell’ospedale torinese Martini per dialogare con i bambini e loro genitori in attesa di visite e controlli riabilitativi. Originale la creazione del Laboratorio di Storytelling “Hej ti voglio raccontare”, per ragazzi con disabilità uditiva, realizzato con il Polo della Salute del Comune di Torino; un’attività abilmente condotta dai giovani Eleonora Franco, Sara Morone e Daniele Del Priore, esperti nell’ambito dell’assistenza alla comunicazione con l’obiettivo di trasformare parole e suoni in immagini dalle ricadute di carattere psicologico e soprattutto di interazione.
Leggi l'articolo completo al seguente LINK