Privacy e Cookie Policy dell’APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare

Per maggiori informazioni, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e la Cookie Policy.
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Sistema ad induzione magnetica nel Punto Blu della Stazione Centrale FS di Milano

Apic telecoil

Il 9 luglio 2014 l'APIC insieme ad altre associazioni che si occupano del problema della sordità è stata invitata a provare l'impianto ad induzione magnetica installato nel Punto Blu della Stazione Centrale FS di Milano. La sala è stata infatti dotata per l'occasione di un sistema che permette ai pazienti portatori di protesi acustiche e/o impianto cocleare di percepire chiaramente le comunicazioni del personale presente al banco informazioni. Durante il test tutto ha funzionato al meglio, attivando la telebobina (o Telecoil) del nostro impianto/protesi acustica ed avvicinandosi al banco informazioni, il segnale trasmesso alle protesi è forte e chiaro e sovrasta l’eventuale rumore di fondo circostante.
Il sistema di amplificazione ad induzione magnetica è una tecnologia che va incontro alle esigenze dei pazienti portatori di protesi acustica e/o impianto cocleare, all’estero è piuttosto diffusa, molti sono gli ospedali, le chiese, i cinema, i teatri, le sale attesa di stazioni ferroviarie e aeroporti che ne fanno uso, mentre purtroppo in Italia sono pochissimi i locali che ne dispongono.
Questa tecnologia fa si che il campo magnetico generato da un sistema di amplificazione possa essere captato da piccole bobine incorporate nelle protesi acustiche o nei processori degli impianti cocleari. Essendoci la forte limitazione da parte del portatore di PA e/o IC di distinguere chiaramente i suoni in ambienti rumorosi, affollati o dove ci sono comunque più persone che parlano contemporaneamente, con il sistema si permette di trasmettere solo il segnale d’interesse che potrà quindi essere percepito dal portatore di PA/IC ad un’intensità superiore a  quello del rumore di fondo circostante.
C’è da augurarsi che ciò non rimanga un fatto isolato e che anche in Italia l’installazione di questo genere di ausili prenda sempre più piede, i professionisti in grado di fare un’ottimo lavoro, come dimostrato, anche da noi non mancano.

Da segnalare due articoli sullo stesso argomento: 
http://www.audiology-infos.it/notizie/934-viaggi-in-treno-piu-comodi-per-gli-ipoacusici-con-il-telecoil-di-milano-centrale
http://www.assoligureipoudenti.it/news.php?action=fullnews&id=97