Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Richiesta di incontro con la Regione Piemonte in merito all'assistenza integrativa regionale per l'anno 2016 in tema di impianto cocleare e protesi impiantabili

L'APIC ci riprova, almeno per onorare l'impegno con gli associati e i cittadini che hanno segnalato disagi e rilevato confusione e dinieghi spesso senza fondamento o forse attivati contando su ignoranza, stanchezza e necessità. Ormai il 2016 va verso la conclusione ma i diritti non vanno in vacanza e una risposta è dovuta, chissà se arriverà, intanto la distanza fra amministrati e governanti si allarga.......
I temi di cui l’APIC vorrebbe dibattere al più presto con l'Assessore della Sanità dr. Antonio Saitta e quello delle Politiche Sociali della Regione Piemonte dr. Augusto Ferrari, sono la riforma dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) - in ragione della quale, ad esempio, le audioprotesi digitali sono oramai ricomprese nell’assistenza essenziale nazionale – e, in particolare, in merito all’Assistenza Integrativa Regionale (EXTRA-LEA) in tema di Impianto Cocleare e Protesi ImpiantabiliL’APIC cosciente delle difficoltà istituzionali e economiche con cui si deve confrontare la Regione Piemonte a seguito degli obiettivi di risanamento determinati dal piano di rientro, sulla cui obbligatorietà si è anche espressa la Corte Costituzionale, ritiene tuttavia che la situazione attuale sia insostenibile, in quanto è stato di fatto eliminato un servizio precedentemente garantito e ritenuto “essenziale” nel territorio piemontese.... 

Leggi il comunicato completo