Torino Film festival 2022, niente di nuovo sul fronte accessibilità

Torino Film Festival 2022, il programma della 40.ma edizione | Sky TG24

Un articolo pubblicato sul portale Superando: “Torino Film Festival”: l'ossessione” di fuggire dalla resa accessibile; «Il direttore artistico dell’imminente “40° Torino Film Festival” – scrive Paolo De Luca, Presidente APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare: – parla di “magnifica ossessione” per il cinema in sala, noi invece anche quest’anno chiediamo di fare luce su quella che invece è l’“ossessione” (salvo qualche isolata eccezione), per quella che è una vera e propria fuga dalla resa accessibile, come accadrà anche dal 25 novembre al 3 dicembre. C’è anche chi ha protestato per assenza di accessibilità con lo stesso direttore artistico e con tutte le Istituzioni nazionali e locali, ma non ha avuto nessuna risposta…»

Al seguente link l'articolo completo: https://www.superando.it/2022/11/22/torino-film-festival-lossessione-di-fuggire-dalla-resa-accessibile/


 

DANTE TRA LE FIAMME E LE STELLE: al Teatro Gobetti in versione accessibile dal 29 novembre al 4 dicembre

Proseguono le repliche accessibili del Teatro Stabile di Torino. Segnaliamo con piacere il secondo appuntamento accessibile della stagione 2022/2023: DANTE TRA LE FIAMME E LE STELLE in programma al Teatro Gobetti dal 29 novembre al 4 dicembre 2022.

Il monologo, scritto ed interpretato da Matthias Martelli, per la regia di Emiliano Bronzino, ha avuto la consulenza storico-scientifica del Professor Alessandro Barbero.
Lo spettacolo racconta il Dante artista e il Dante uomo, attraverso le sue opere e le fonti storiche. Matthias Martelli ripercorre diversi episodi della vita di Dante, dando anche voce alle persone che di quella vita hanno fatto parte, come il padre di Dante e altri poeti dell’epoca; ci mostra la società del 1300, mette in luce l'aspetto più umano del Poeta e restituisce con freschezza la lingua parlata da Dante e il suo modo di usarla.

PROGRAMMA
Dal 29 novembre al 4 dicembre lo spettacolo sarà soprattitolato in italiano e in italiano semplificato con descrizione dei suoni; i soprattitoli saranno fruibili attraverso smartglasses e smartphone, messi a disposizione dal Teatro.

BIGLIETTI e PRENOTAZIONE
Le persone con disabilità hanno diritto al biglietto ridotto (€ 26 al Teatro Gobetti) e, in caso di necessità, l’accompagnatore potrà entrare gratuitamente.
Per garantire al meglio l'accoglienza è richiesta la prenotazione via email o telefonicamente (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 011 5169555), oppure presso la biglietteria del Teatro Carignano, aperta da martedì a sabato ore 13-19, la domenica ore 14-19.

PROMOZIONE
Continua la promozione speciale, ABBONAMENTO a 4 SPETTACOLI ACCESSIBILI, con la quale è possibile avere ogni biglietto in promozione a 20 euro, per un totale di 80 euro per quattro spettacoli.

Ulteriori informazioni su: https://www.teatrostabiletorino.it/cartellone/dante-tra-le-fiamme-e-le-stelle/


 

Pranzo Sociale APIC 2022

Domenica 18 Dicembre 2022 alle ore 12
Presso il ristorante ANTICO CASALE - Corso Casale, 278 – 10131 Torino

Un’occasione per RI-SENTIRCI e stare insieme!

Per prenotarsi al Pranzo Sociale APIC 2022:
Telefonateci o mandateci un messaggio SMS/WHATSAPP ai numeri: 3472214082 o 3335378006
Scrivete alla nostra mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Termine per le prenotazioni Mercoledi 15 Dicembre 2022

Al momento della prenotazione è importante specificare quale menù si desidera tra:

MENU TRADIZIONALE (30 Euro)
ANTIPASTI: TORTINO ASPARAGI CON FONDUTA, INSALATA DI POLIPO, COZZE MISTE

PRIMI: ORECCHIETTE ALLA TARANTINA, PENNE ALLA NORMA
SECONDI: FRITTO MISTO DI PESCE OPPURE ARROSTO AL FORNO
CONTORNI: PATATE AL FORNO
DOLCI: TORTA APIC
Compresi inoltre: Acqua, vino della casa, caffè

MENU VEGETARIANO (30 euro)
ANTIPASTI: TORTINO ASPARAGI CON FONDUTA, PARMIGIANA CASARECCIA, CAPRESE

PRIMI: RISOTTO AL CASTELMAGNO, PACCHERI AI FUNGHI
SECONDI: VERDURE RIPIENE
CONTORNI: PATATE AL FORNO
DOLCI: TORTA APIC
Compresi inoltre: Acqua, vino della casa, caffè

Bambini da 4 a 12 anni 15 euro e bambini di età inferiore a 3 anni gratis

Ristorante - ANTICO CASALE - Corso Casale, 278 – 10131 Torino

Al seguente link la versione PDF


 

In memoria di Lidia Prati

È mancata ieri, 30 ottobre 2022, la socia APIC Lidia Prati, ne abbiamo avuto notizia in data odierna dai suoi familiari. 

Nel ricordarla non possiamo che soffermarci sulla la sua dolcezza, generosità e disponibilità anche nell’affiancamento dei volontari dello Sportello di Ascolto nell’azione di supporto e testimonianza a favore dei candidati all’intervento di impianto cocleare di cui lei stessa era fiera portatrice; per sua curiosità e al voler sperimentare tutte quelle novità tecnologiche che facilitano l’ascolto di chi ha problemi di udito e naturalmente per l’esempio nel rimettersi in gioco aprendosi al progresso e sperimentando quando possibile anche nuove strategie di ascolto e di fatto arricchendo anche la conoscenza di chi con l’impianto cocleare ci lavora.

In quest’ultima ottica, per volontà della famiglia, a cui va il nostro ringraziamento per lo splendido gesto, l’impianto Cocleare di Lidia verrà tramite l’APIC riconsegnato al Centro Impianti Cocleari dell’Ospedale Molinette al fine venga messo a disposizione della comunità e per tamponare eventuali emergenze che potrebbero verificarsi dovute al continuo aumento di utilizzatori di impianto cocleare.

Chi volesse porgere l’ultimo saluto a Lidia potrà recarsi mercoledì 2 novembre alle ore 11 al Tempio Crematorio del Cimitero Monumentale di Torino - SOCREM - Corso Novara 147 - 10153 Torino 


 

«Vecchia piccola burocrazia…»: quelle mascherine trasparenti chiuse in magazzino

Da una lettera aperta del Presidente dell'APIC Paolo De Luca: «Nei magazzini dell’Esercito ci sono grandi quantitativi di mascherine trasparenti certificate omologate, utili a chi ha una disabilità uditiva, che possono essere donate a Enti, Scuole, Strutture Sanitarie, con il trasporto e la consegna a carico dello stesso Esercito. Nulla però si concretizza, a causa dei vincoli burocratici, nonostante quasi tre anni di DPCM e di Direttive varie sul Covid. Parafrasando una canzone di Claudio Lolli: “Vecchia piccola burocrazia / per piccina che tu sia / non so dire se fai più rabbia, / pena, schifo o malinconia”»…

Un Grazie a Superando per la diffusione, di seguito l'articolo completo.

Parafrasando una canzone dell’indimenticabile Claudio Lolli: «Vecchia piccola burocrazia / per piccina che tu sia / non so dire se fai più rabbia, / pena, schifo o malinconia»…
Il Covid alza la testa, aumentano i contagi nelle classi! Ci sono sempre più casi! Ritornerà la mascherina?
Come Associazione, dunque [APIC di Torino-Associazione Portatori Impianto Cocleare, N.d.R.] da un po’ di tempo, grazie al lavoro di Diego Salvi, coordinatore del CNS (Coordinamento Nazionale Sordità), siamo venuti a conoscenza che nei magazzini dell’Esercito ci sono grandi quantitativi di mascherine trasparenti certificate omologate che possono essere donate a Enti, Scuole, Strutture Sanitarie che ne facciano richiesta. Il trasporto e la consegna sarebbero a cura dell’Esercito.
Si contattano quindi Strutture Sanitarie, sembra che ci sia interesse, ma nulla si concretizza! Altre non danno alcun riscontro. Stessa cosa con gli Enti scolastici, anche se qui, almeno in un caso, la risposta arriva, nei seguenti termini: «Buongiorno, intanto tengo a ringraziarla per l’opportunità, ma l’organizzazione relativa alla sicurezza sanitaria nel Comune di xxxxx è centralizzata e anche i diversi protocolli devono essere validati a livello centrale. Ad oggi non è previsto l’utilizzo di mascherine con tali caratteristiche e la informeremo nel momento in cui ci fossero variazioni»…

Tre anni di Decreti del Presidente del Consiglio, di Direttive e quel Comune non prevede l’uso delle mascherine trasparenti? Basterebbe ricordare quanto si leggeva il 14 agosto 2021 nel Protocollo d’Intesa prodotto dal Ministero dell’IstruzionePer Garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid 19 (Anno Scolastico 2021/2022): «e) collaborare con il Commissario straordinario per la fornitura di mascherine per il personale scolastico e per gli studenti, incluse le mascherine monouso trasparenti dirette a favorire l’inclusione degli studenti con disabilità uditive, e di gel disinfettanti presso le sedi delle istituzioni scolastiche».

«Vecchia piccola burocrazia / per piccina che tu sia / non so dire se fai più rabbia, / pena, schifo o malinconia»…


 

Il Teatro Stabile di Torino riparte con "Dulan la sposa" in versione accessibile

Riceviamo e segnaliamo il primo appuntamento della stagione del Teatro Stabile di Torino dedicato all'accessibilità.

DULAN LA SPOSA, sarà in programma al Teatro Gobetti - Via Gioachino Rossini 8 a Torino dal 25 al 30 ottobre 2022.

Scritto per la radio da Melania Mazzucco e premiato al Prix Italia come miglior radiodramma del 2001, questo testo dalle forti tinte noir arriva sul palcoscenico diretto e interpretato da Valerio Binasco, insieme a Mariangela Granelli e Cristina Parku.

La storia è quella di una coppia sposata, tormentata dal fantasma di una ragazza clandestina annegata nella piscina del loro condominio. Dialogo dopo dialogo, una spessa spirale di domande prende corpo e si fanno strada dei terribili sospetti: qual è la vera indole dell’uomo? E chi era davvero quella ragazza? 

PROGRAMMA 
Dal 25 al 30 ottobre 2022 lo spettacolo sarà soprattitolato in italiano e in italiano semplificato con descrizione dei suoni. I soprattitoli saranno fruibili attraverso smartglasses e smartphone messi a disposizione dal Teatro.

Ogni sera sarà inoltre trasmessa in sala un'audio introduzione ad inizio spettacolo.

Venerdì 28 ottobre 2022 alle ore 18:00 è previsto un tour descrittivo e tattile sul palcoscenico in compagnia del regista ed interprete Valerio Binasco e della Compagnia, gratuito previa prenotazione direttamente a questa email o al numero 0115169460

MATERIALI DI APPROFONDIMENTO

Sul sito internet del Teatro Stabile (predisposto per la lettura da parte di applicazioni screen reader) e sulla APP del TST, sono disponibili un video di approfondimento con audio, sottotitoli e interprete LIS e una scheda semplificata di presentazione dello spettacolo. Per comodità, qui di seguito il link diretto al video e in allegato la scheda semplificata. https://www.youtube.com/watch?v=aEZbis8ukT0 

BIGLIETTI 
Le persone con disabilità hanno diritto al biglietto ridotto (€ 26 al Teatro Gobetti) e, in caso di necessità, l’accompagnatore potrà entrare gratuitamente. 

Per garantire al meglio l'accoglienza e la gestione dei dispositivi (smartglasses e smartphone) è richiesta la prenotazione via email o telefonicamente (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 011 5169555), oppure direttamente presso la biglietteria del Teatro Carignano, aperta da martedì a sabato ore 13-19, la domenica ore 14-19. 

PROMOZIONE 
Inoltre è attiva una promozione speciale dedicata ai soci appassionati che prevede un ABBONAMENTO a 4 SPETTACOLI ACCESSIBILI, con la quale è possibile avere ogni biglietto in promozione a 20 euro, per un totale di 80 euro per quattro spettacoli.

Una buona occasione per garantire continuità e offrire un percorso più vario, nonché più vantaggioso. Al presente link trovate il pdf della promozione, con l'elenco completo degli spettacoli accessibili della Stagione 2022/2023. 

Maggiori informazioni sul sito TST, nella pagina dedicata all'accessibilità: 
https://www.teatrostabiletorino.it/accessibilita/


 

Università degli Studi di Torino: una tecnologia open al servizio delle persone ipoudenti.

Conclusa la bellissima esperienza dell’Eurovision Song Contest 2022 di Torino presso la sede della RAI durante la quale è stata impiegata con successo una nuova tecnologia completamente "open" dedicata alle persone ipoudenti (ma non solo) basata su rete wi-fi che ha consentito agli spettatori presenti in sala di fruire dell'audio del concerto connettendo direttamente il proprio smartphone all'impianto cocleare o alla propria protesi acustica (o anche alle proprie cuffiette bluetooth); il sistema sviluppato dalla società MED- EL, azienda specializzata nel settore dell'udito, con l'aiuto di APIC (Associazione Portatori Impianto Cocleare) e del Dipartimento di Otorinolaringoiatria Universitaria della Città della Salute e della Scienza di Torino sta trovando applicazione in alcune aule dell’Università degli Studi di Torino e prossimamente sarà al servizio in tutti quei contesti in cui chi ha problemi di udito è svantaggiato nell’ascolto.

Tornando per un momento all’evento musicale che ha permesso di testare e diffondere la tecnologia: è stato riscontrato che la musica di un concerto è un sistema complesso che unisce tante sonorità diverse e tante sorgenti sonore con notevoli cambi di tonalità e velocità. Queste caratteristiche diventano un problema in un soggetto ipoacusico che ha un ascolto limitato e ridotto a determinate frequenze determinando un deficit nell'ascolto musicale che è ancora più compromesso rispetto a quello della voce. Tramite il sistema di ascolto facilitato si è riusciti a portare il segnale audio in alta definizione direttamente sulle protesi degli ascoltatori, bypassando con successo qualsiasi elemento disturbante.

Il sistema di ascolto facilitato è ora a disposizione degli studenti dell’Università degli Studi di Torino in alcune aule e potrà essere utilizzato per l’ascolto con il massimo confort delle lezioni universitarie.

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



APIC – Orchestra Sinfonica Nazionale RAI, rinnovata la convenzione per la stagione sinfonica 2022/23

Grazie alla convenzione tra APIC e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI i soci APIC avranno anche per la stagione concertistica 2022/23 la possibilità di assistere ai concerti a prezzo agevolato. Al momento in cui stiamo scrivendo non è ancora attivo presso la sede dei concerti, l’Auditorium A. Toscanini di Via Rossini 15 a Torino, il settore attrezzato con induzione magnetica, in quanto sacrificato al pari delle prime file per permettere di aumentare le dimensioni del palco e di conseguenza il distanziamento tra gli orchestrali; in ogni caso la spettacolare acustica della sala e la bravura degli artisti che si esibiranno non potrà che continuare a sorprenderci.

Il settore dovrebbe rientrare comunque in funzione al più presto e ve ne daremo tempestivamente notizia.

Per usufruire della convenzione, una volta individuato il concerto che interessa, è necessario recarsi alla cassa dell’Auditorium negli orari e nei giorni sotto indicati ed esibire la tessera APIC valida, con bollino (2022 e successivamente 2023) applicato.

I biglietti saranno in vendita ai soci APIC ai seguenti prezzi speciali:

Concerti Stagione Sinfonica 2022/23, poltrona numerata € 15,00 (in ogni settore)

Concerti: La Roma di Respighi, Carnevale e Pasqua, poltrona numerata € 10,00 (in ogni settore)

Concerti: Lobgesang e Natale, poltrona numerata € 15,00 (in ogni settore).

Per i soci APIC interessati a sottoscrivere un abbonamento sono disponibili presso la biglietteria vantaggiose condizioni di acquisto.

Al seguente link il programma completo della stagione sinfonica OSN 2022/23

Sede dei concerti e biglietteria Orchestra Sinfonica Nazionale RAI:

Auditorium Rai “A. Toscanini”
Via Rossini 15 - 10124 – Torino

Tel: 011/8104653 – 8104961
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La biglietteria è aperta: 
martedì e mercoledì dalle 10.00 alle 14.00

giovedì e venerdì dalle 15.00 alle 19.00
In occasione dei concerti la biglietteria sarà aperta un’ora prima dell’evento.
La biglietteria è chiusa nelle festività natalizie.

Modalità di pagamento:
Contanti, bancomat, carta di credito, assegno bancario non trasferibile intestato a RAI e/o bonifico bancario (informazioni su modalità e coordinate bancarie presso la biglietteria).

Buon ascolto e buon divertimento!

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Sound Sensation Music Festival - Fare musica con l'impianto cocleare

Tutti invitati a partecipare al Sound Sensation Music Festival! Ovvero il festival musicale per i pazienti sordi con protesi impiantabili (impianto cocleare, impianto a trasmissione ossea e impianto per l’orecchio medio).

Dal 6 all’8 Ottobre sarà possibile seguire il festival musicale collegandosi al sito: Sound Sensation - The MED-EL Music Festival (allo stesso link il programma completo e la scaletta degli eventi).

Durante le tre giornate, sarà possibile conoscere i creatori delle tecnologie, partecipando a dei workshops, e verranno mostrate storie di pazienti che non si sono arresi di fronte alla sordità e hanno voluto cambiare la propria vita attraverso la passione per la musica.

Al termine di ogni giornata del festival ci sarà uno spettacolo musicale.

Il tutto culminerà con lo streaming del grande show registrato a Vienna, dove si susseguiranno musicisti fantastici con la partecipazione straordinaria di artisti europei affermati, tra i quali: la filarmonica di Vienna, il vincitore di Eurovision Song Contest 2014, Conchita Wurst, e la popstar più famosa di Repubblica Ceca: Milan Peroutka!

Buon ascolto a tutti!


 

APIC aderisce all'appello del Coordinamento Regionale Associazioni Persone con Mielolesione

 
APIC aderisce all'appello del Coordinamento Regionale Associazioni Persone con Mielolesione e parteciperà alla manifestazione indetta per il 29 settembre 2022 alle ore 11 in Piazza Castello 165 davanti al Palazzo della Giunta Regione Piemonte per ribadire quanto sia indispensabile che le Unità Spinali della nostra regione tornino ad essere pienamente efficienti e sinergicamente collegate in modo da garantire e salvaguardare la salute di tutti coloro che hanno subito un danno al midollo spinale. Purtroppo se consideriamo la realtà dei fatti, partendo dall’Unità Spinale Unipolare di Torino (la più grande e conosciuta della nostra regione), scopriamo quanto ci stiamo allontanando poco per volta, ma inesorabilmente, dal nostro vitale obiettivo.
 
 
Invitiamo caldamente tutti i soci APIC a partecipare!
 

 
 
 
 
 
 

APIC presenta alla Pizza Solidale della Fondazione Molinette ONLUS

Due consiglieri e due socie APIC hanno partecipano in rappresentanza dell'associazione il 21 settembre 2022 alla "Pizza Solidale con Concerto" organizzata dalla Fondazione Molinette ONLUS a favore del Progetto Protezione Famiglie Fragili di Città della Salute e della Scienza di Torino. Il Progetto, attraverso una rete di supporti assistenziali, psicologici e sociali, fornisce aiuto concreto a quei nuclei familiari che, oltre alla malattia oncologica, affrontano situazioni di particolare fragilità.

Al seguente Link tutte le informazioni: http://www.reteoncologica.it/progetto-protezione-famiglie-fragili


 

APIC Partner del Festival Musicale Rosario Scalero 2022

APIC partner all'importante rassegna itinerante dedicata a colui che fu un grande musicista e compositore piemontese, il Festival Musicale Rosario Scaleroche prende il via in questi giorni in Piemonte, per articolarsi poi su tredici tappe successive, con una preziosa ricaduta concreta in occasione dell’appuntamento conclusivo del 17 dicembre a Ivrea.
Qui infatti, l’evento sarà accessibile alle persone con sordità che utilizzano protesi acustiche o impianti cocleari, grazie ai dispositivi messi a disposizione proprio dall’ APIC e all’allestimento dell’area con il sistema di amplificazione a induzione magnetica.

Al seguente link il programma completo del Festival

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


 

Sondaggio: RICERCA SUI DIRITTI ED IL LIVELLO DI SODDISFAZIONE DEI PAZIENTI IPOACUSICI

 

Riceviamo da FONDAZIONE AKUSIA, organizzazione con cui APIC ha collaborato in diversi progetti tra cui il bellissimo laboratorio dedicato ai ragazzi con problemi di udito conclusosi nel 2018.  Il sondaggio come descritto sul sito della fondazione mira a distanza di due anni dalla pandemia a fare un punto su qual'è lo stato dei diritti dei pazienti ipoacusici. Hanno accesso ai servizi di telemedicina? Quali costi affrontano per ricevere le cure di cui necessitano? Il livello dei servizi è soddisfacente? Se sei portatore di protesi acustiche o dispositivi impiantabili per l'udito: partecipa alla ricerca e raccontaci la tua esperienza.


 

Eurovision Song Contest 2022, utilizzata una tecnologia open al servizio delle persone ipoudenti.

Concludendo sulla bellissima esperienza dell’Eurovision Song Contest 2022 a Torino presso la sede della RAI: durante la serata finale è stata utilizzata con successo una nuova tecnologia completamente "open" basata su rete wi-fi che consente agli spettatori presenti in sala di fruire dell'audio del concerto connettendo direttamente il proprio smartphone all'impianto cocleare.

Il sistema è stato sviluppato dalla società MED- EL, azienda specializzata nel settore dell'udito, messo a punto con l'aiuto di RAI, APIC (Associazione Portatori Impianto Cocleare) e del Dipartimento di Otorinolaringoiatria Universitaria della Città della Salute e della Scienza di Torino. Esso troverà sicuramente applicazione prossimamente in tutti quei contesti (non solo musicali) in cui chi ha problemi di udito è svantaggiato nell’ascolto.

Nello specifico, come riportato nell’articolo di PharmastarTV, la musica di un concerto è un sistema complesso che unisce tante sonorità diverse, tante sorgenti sonore, notevoli cambi di tonalità e velocità. Queste caratteristiche diventano un problema in un soggetto ipoacusico che ha un ascolto diverso dal nostro, elimina certe frequenze, e la piacevolezza dell'ascolto musicale è ancora più compromessa rispetto a quella della voce. Tramite il sistema di ascolto facilitato si è riusciti a portare il segnale audio in alta definizione direttamente sulle protesi degli ascoltatori, bypassando con successo qualsiasi elemento disturbante.

In questa intervista il Prof Roberto Albera dell'Università degli Studi di Torino ne illustra i vantaggi (cliccare sull'immagine sottostante).

La società MED-EL, azienda austriaca specializzata nel settore dell'udito, ha collaborato attivamente con la RAI e APIC per rendere accessibile la finale di Eurovision Song Contest 2022 anche al pubblico degli ipoudenti portatori di impianto cocleare.
Durante l'evento, in occasione della serata conclusiva è stato testato un sistema sperimentale che ha permesso a chiunque soffra di ipoacusia, di poter ascoltare la musica della finale senza distinzione di tecnologia, brand o tipologia di sordità.

La nuova tecnologia, sviluppata da MED-EL con l'aiuto di APIC (Associazione Portatori Impianto Cocleare) e del Dipartimento di Otorinolaringoiatria Universitaria della Città della Salute e della Scienza di Torino e completamente "open" è in grado di collegare agli impianti cocleari delle persone in sala decine di dispositivi iOS con bassissimi tempi di latenza ed alta qualità sonora.

Ecco come l'Ing. Gionata Conni, Marketing e Product Manager di MED-EL descrive questa innovativa soluzione di ascolto (cliccare sull'immagine sottostante).

Ed infine, Erika, una giovane donna con problemi di ipoacusia e che grazie a un impianto cocleare ha potuto riacquistare il senso dell'udito. La sua emozione nel poter ascoltare la musica della finale di Eurovision Song Contest 2022 è un momento entusiasmante e toccante insieme (cliccare sull'immagine sottostante).

Per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Completati i progetti finanziati dall’APIC nel 2022 grazie ai contributi ricevuti dal 5x1000 del 2020

In queste settimane il consiglio direttivo ha concluso i lavori dedicati alle risorse ricevute dai versamenti 5x1000 delle dichiarazioni dei redditi anni 2020.
L’associazione ha come di consueto valutato richieste pervenute da enti e realtà che ci hanno chiesto supporto.

Di seguito il dettaglio dei progetti finanziati e una breve descrizione:

 

1 - Progetto Sistema di Videoendoscopia computerizzata - S.C. Otorinolaringoiatria U Città della Salute e della Scienza di Torino

Donazione Medical Cam (e strumenti, hardware e software di supporto) da utilizzarsi presso gli ambulatori di Audiologia ORL Prof. Albera, Ospedale Molinette.

L'evoluzione tecnologica consente di ottenere risultati sempre migliori in termini di outcome non solo funzionali ma anche anatomici in esiti di interventi di otochirurgia. Tali risultati sono possibili anche per diagnosi preoperatorie sempre più fini e puntuali. Nello specifico disponendo della Medical Cam l'ambulatorio di Audiologia della SU ORL diretta dal Prof Albera consentirà al personale medico di eseguire diagnosi di patologie dell'orecchio medio, talvolta subcliniche e silenti; una video otoscopia ad alta definizione consentirà di individuare, anche fra i pazienti che devono essere sottoposti ad intervento di impianto cocleare, i pazienti che necessitano di approcci chirurgici diversi (petrosectomia ed esclusione dell'orecchio medio), riducendo i rischi di flogosi postoperatorie. Tale dispositivo non solo aiuta il medico nella diagnosi ma consente al paziente di vedere la Sua condizione anatomica; tale aspetto permette al paziente di affrontare con maggior consapevolezza l'eventuale approccio alternativo contribuendo a rinforzare la motivazione, aspetto fondamentale per un soddisfacente percorso riabilitativo. In conclusione l'utilizzo della videoendoscopia permette una valutazione di équipe, con la possibilità di acquisire immagini ad alta risoluzione, salvarle in archivio e mostrarle al paziente stesso con i vantaggi sopra esposti.

Materiale acquistato:

  • Codice 11421: MediCam Plus LT – _Telecamera medicale digitale USB, ris. 960 x 720
  • Codice 10326: Accoppiatore ottico per telecamera, attacco C, f=28 mm immergibile
  • Codice 11398: Licenza Maestro Video: Include: Software Maestro, chiave di protezione USB, pedale USB per foto e videoregistrazione
  • Codice 10623: Computer mini tower fascia “B”
  • Codice 10624: Display 23” Full HD
  • Codice 10605: Trasformatore di isolamento 800 VA, 8 prese K-FACTOR
  • Codice 10645: Installazione e collaudo

 

 2 - Progetto di Implementazione delle attività dell’Ambulatorio di Elettrofisiologia Uditiva – Emissioni Otoacustiche – AO di Alessandria

Destinatario: ORL Centro Impianti Cocleari dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria.

Implementazione del progetto finanziato da APIC nel 2021, che mira ad implementare la batteria dei test elettrofisiologici a disposizione a favore di più accurate diagnosi sui pazienti ipoacusici.
Il progetto mira ad implementare la batteria dei test elettrofisiologici disponibili per i pazienti ipoacusici mediate l'acquisizione del modulo NeuroAudio per eseguire le OEA. Lo studio delle otoemissioni acustiche (OEA) è da anni un test irrinunciabile nella diagnostica audiologica dei deficit uditivi, nell’adulto come nel bambino, nelle ipoacusie di tutti livelli, da quelle lievi a quelle severe o profonde in soggetti candidati ad impianto cocleare o già impiantati
Le OEA sono dei suoni prodotti dalla coclea, come effetto della attività contrattile e di amplificazione delle cellule ciliate esterne. E' possibile lo studio di vari tipi di OFA: le OEA spontanee (SOAEs), quelle evocate da stimoli transienti (TOEAs), e quelle da prodotti di distorsione (DPOEAs); di queste le ultime due e in particolare le DPOAEs sono quelle di maggiore impiego e utilità in ambito clinico. Le OEA permettono quindi di capire l'entità del danno a livello cocleare con immediate ricadute in ambito clinico, anche se le informazioni ricavate dallo studio delle OEA vanno naturalmente integrate con quelle degli altri test clinici e elettrofisiologici attualmente disponibili.

Materiale acquistato:

  • Codice 11694: Opzione OAE per Neuro-Audio cod. 10853 (test inclusi: TEOAE- DPOAE- SOAE) Accessori inclusi: sonda OAE; 3 puntali per sonda OAE; set tappini auricolari OAE; cavità di prova; kit pulizia sonda; estrattore di puntali per sonda

 

3 - Progetto di Donazione Pannello ad Induzione Magnetica a supporto dello sportello dedicato alle disabilita presso l’Anagrafe Centrale di Via della Consolata, 23 Torino

Donazione pannello ad induzione magnetica dedicato allo sportello disabili ubicato presso l’Anagrafe Centrale della Città di Torino di via della Consolata, 23 al fine di renderlo totalmente accessibile a tutte le persone sorde e/o con problemi di udito.

Il LA-90 SET di Humantechnik è un Sistema di amplificazione da banco dotato di microfono e cornetta. Si può fissare al bancone oppure può essere configurato all'occorrenza in modo rapido e poi rimesso via.
Si tratta della soluzione ideale per i luoghi rumorosi ed aperti al pubblico (negozi, sportelli bancari, reception, uffici, ecc.) dove può offrire un ottimo servizio per utenti con ridotta capacità uditiva. Può essere utilizzato sia da persone che indossano apparecchi acustici o impianti cocleari sia da persone che non utilizzano protesi e l'utilizzo è molto semplice. Questo set contiene un microfono a stelo da tavolo di alta qualità che servirà all'operatore per parlare con l'utente il quale riceverà la conversazione direttamente nel suo ausilio acustico (attivando l'induzione magnetica) oppure potrà semplicemente alzare la cornetta per ascoltare la voce dell'operatore amplificata. Il sistema di amplificazione a induzione genera un campo magnetico per la diffusione dei suoni, il raggio d'azione è ampio ma limitato, per mantenere la riservatezza delle conversazioni.

Materiale acquistato:

  • LA-90 SET di Humantechnik - Sistema di amplificazione da banco dotato di microfono e cornetta

 

4 - Progetto di implementazione “Sentiamoci tutti 2022”

Riprendendo il precedente progetto del 2020, viene implementato il parco tecnologico a disposizione dell’associazione, mediante l’acquisto di 4 cuffie stereo di marca Sennheiser modello HD 206. Nel precedente progetto del 2020 erano stati acquistati 1 Trasmettitore con microfono e cavetti di collegamento a uscite audio; 6 ricevitori FM corredati da due cuffie stereo e 4 lacci ad induzione magnetica. Ciò al fine di rendere accessibile e adattare al superamento barriere uditive qualsiasi situazione in cui può esserci un problema di ascolto da parte di persone con problemi di udito. Il sistema permette di attrezzare velocemente qualsiasi locale in cui è necessario ripristinare un minimo di comfort uditivo.
Lo scopo del progetto è principalmente doppio: da una parte esso mira a sensibilizzare gli utenti con problemi di udito alle tecnologie in grado di ovviare il loro disagio e soprattutto a sensibilizzare enti e strutture, anche con dimostrazioni pratiche, ad impiegare le varie tecnologie disponibili a favore di una totale accessibilità uditiva.

Al fine di implementare il parco di strumentazione da mettere a disposizione degli utenti il consiglio direttivo dell’associazione APIC ha deliberato per l’acquisto di ulteriori 4 cuffie stereo di marca Sennheiser modello HD 206 da affiancare a quelle già presenti. La scelta delle cuffie è stata ragionata monitorando le preferenze di utilizzo dei soci tra le varie soluzioni proposte nelle ultime iniziative.

 

 

5 - Progetto di implementazione “Divisa del Volontario APIC 2022”

Al fine di completare la dotazione in possesso dei volontari APIC il Consiglio Direttivo dell’Associazione ha deliberato destinare le risorse residue delle donazioni 5x1000 (relative all’anno 2020) per l’acquisto di 100 cordoncini porta badge, con stilizzato il logo APIC.


 

Teatro Stabile di Torino - "Sogno di mezza estate" accessibile dal 21 al 26 Giugno 2022

Teatro Carignano, Piazza Carignano, 6 - Torino
dal 21 al 26 giugno 2022 ore 21
Recite accessibili con Soprattitoli in italiano e italiano semplificato fruibili con smartphones, tablet e smart-glasses, previa prenotazione.

Sogno di una notte di mezza estate è una delle commedie più famose e rappresentate di William Shakespeare. Scritta alla fine del Cinquecento, quest’opera ancora oggi vive di un equilibrio drammaturgico perfetto, che riesce a divertire, fondendo poeticamente il mondo fantastico delle allegorie rinascimentali a quello amoroso dei romanzi cavallereschi. Le passioni, le fughe, i litigi e le rappacificazioni di quattro giovani amanti, del potente sovrano di Atene e della sua futura sposa e di due divinità dei boschi si intrecciano nel corso di una notte magica, sciogliendosi in sogno solo apparentemente insensato, governato in realtà dai capricci dell’Amore.  Valerio Binasco affronta questo capolavoro, rendendolo irriverente, audace e, se possibile, ancora più ricco di immagini oniriche, e lo fa condividendo il palcoscenico con un cast di brillanti attori e ambientando la storia in una foresta rocciosa e lunare, che nella sua nudità mette ancora più in risalto la natura fragile della nostra umanità, assediata dalle brutalità e dalle dolcezze delle nostre passioni.

Recite accessibili dal 21 al 26 giugno 2022
info su teatrostabiletorino.it/accesibilita saranno presenti soprattitoli in italiano e italiano semplificato fruibili con smartphones, tablet e smart-glasses, previa prenotazione.

INFO (esclusivamente per le repliche accessibili) e prenotazione dei device di supporto (smartphones, tablet e smart-glasses):
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 0039 011 5169460

PRENOTAZIONI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. –  +39 011 5169555

Durata dello spettacolo: 1h e 40 min

BIGLIETTI
Intero € 10,00 | Ridotto € 5,00 (under 25)


 

 

...A riveder le stelle - L'Ivrea Summer Festival 2022 è accessibile

Cortile Museo Garda Ivrea - ore 21.30

Quattro artiste straordinarie, per quattro appuntamenti imperdibili!
Loro sono Luciana Littizzetto, Lucilla Giagnoni, Arianna Scommegna e Lella Costa.
Nel cortile del museo Garda di Ivrea arte, cultura e spettacolo con  “A riveder le stelle, Nate per la scena” in quattro serate che ci accompagneranno in questi mesi estivi.

Gli spettacoli saranno attrezzati con ausili che faciliteranno l’ascolto alle persone audiolese.

L’associazione APIC nel 2020, tramite progetto dedicato, aveva infatti destinato risorse per l’acquisto di un trasmettitore e tre ricevitori Phonak Roger Select e My Link che saranno operativi per chi ne farà richiesta. Gli ausili funzionano con la tecnologia TCOIL, va pertanto verificato che il proprio dispositivo acustico ne sia compatibile come lo sono ormai la stragrande maggioranza di protesi acustiche e impianti cocleari. Se c’è compatibilità l’ausilio trasmette il segnale audio direttamente alla protesi della persona che lo indossa, isolandolo di da qualsiasi disturbo ambientale (distorsioni e rimbombi) e permettendo un ascolto con il massimo confort. Lo stesso ausilio può in ogni caso essere utilizzato anche da chi è semplicemente debole di udito e non è portatore di protesi acustiche o è in possesso di protesi non compatibili, collegando ad esso una normale cuffia o cuffietta personale avente uno spinotto da 3.5mm tramite apposita presa individuabile facilmente sul ricevitore.

Informazioni e vendita biglietti:
Il Contato del Canavese - Tel: 0125641161
La Galleria del Libro - Tel: 0125641212

Vendita online su: www.ilcontato.it


 

Eurovision 2022 accessibile, un bellissimo successo

Torino 14 Maggio 2022 - Finale ESC2022

Un evento fortemente voluto dall’APIC e dall’Azienda MED-EL, che ha trovato come partner ideale la RAI (Pubblica Utilità, Centro di Produzione TV di Torino, RAI per il Sociale e RAI Centro Ricerche) e che allo scopo di renderlo totalmente inclusivo a qualsiasi persona sorda  ha previsto il successivo coinvolgimento dell’ENS (Ente Nazionale Sordi) e dell’Associazione Ciao Ci Sentiamo, collaboratori molto preziosi in fase organizzativa.  “Ciliegina sulla torta” è stato il supporto del Dipartimento Universitario di Otorinolaringoiatria della Città della Salute e della Scienza di Torino, diretta dal Prof. Roberto Albera, che ha portato valore aggiunto alla valenza del progetto. La resa accessibile per tutti dell’Eurovision Song Contest 2022 presso gli studi televisivi RAI di via Verdi a Torino ha permesso di raggruppare per una sera la totalità delle sordità e unirle in un unico pubblico davanti ad evento unico nel suo genere, ciò al fine di offrire l’opportunità di fruire dello spettacolo in contemporanea sia alle persone sorde segnanti, sia alle persone con impianto cocleare e apparecchio acustico, condividendo insieme l’emozione che solo la musica sa offrire.

In particolare, per le persone sorde con impianto cocleare e apparecchio acustico è stato proposto con ottimi risultati un sistema di ascolto facilitato progettato dall’azienda MED-EL, in collaborazione con il Dipartimento Universitario di Otorinolaringoiatria della Città della Salute e della Scienza di Torino e con l’APIC; si tratta di una soluzione tecnologica basata su rete wi-fi che consente agli spettatori di fruire dell’audio del concerto, connettendo direttamente il proprio smartphone alla propria protesi. Il sistema di ascolto è stato opportunamente testato da alcuni volontari dell’APIC nelle giornate precedenti la serata finale.

Al seguente link il servizio del TG3 che introduce l’iniziativa

Grazie a tutti e alla prossima!
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

 

Teatro accessibile: "Le passioni che ci attraversano” al teatro Bellarte

Sabato 14 maggio 2022 alle ore 20:30 presso il Centro e Teatro Bellarte, Via Ludovico Bellardi 116, a Torino
Lo spettacolo sarà reso accessibile con i sopratitoli in italiano a cura dell’associazione Forword.

Prenotazione per i biglietti da 6 euro a persona su Whatsapp o al telefono: 3894968422

L’associazione Tedacà presenta il saggio finale "Passioni che ci attraversano" organizzato dalla regista Antonella Delli Gatti in collaborazione con gli allievi del corso di teatro adulti 3° livello tra cui un allievo sordo con l’impianto cocleare, Giacomo Pirelli, che interpreterà il personaggio dello sposo.

L’associazione Forword ha fornito delle istruzioni alla regista Delli Gatti su come preparare i sopratitoli secondo le regole standard e come lanciarli durante il saggio finale e tutto questo ha permesso di realizzare lo spettacolo accessibile.

“Passioni che ci attraversano” è la storia incentrata sulla celebrazione del matrimonio religioso fra due protagonisti. Però, dopo la celebrazione, la sposa scappa con un traditore. E quando lo sposo lo ritrova in mezzo agli invitati, è infuriato e scoppia una lotta violenta con i pugnali e alla fine entrambi cadono morenti per terra. Molti si inginocchiano attorno ai morti, fanno il segno della croce, preparano i funerali e domandano alla sposa perché lei è andata con un altro.

La regista, Antonella Delli Gatti, lavora presso la compagnia Tedacà come insegnante per i corsi di teatro per adulti, regista e attrice.  


Informazioni sull’associazione Tedacà:
http://www.tedaca.it/noi-associazione/
https://www.facebook.com/tedaca


 

Eurovision Song Contest accessibile, APIC presente

Fonte Ufficio Stampa RAI, al seguente link l'articolo originale.

Un Eurovision Song Contest 2022 accessibile a tutti, grazie a Rai Pubblica Utilità e ai suoi servizi per i disabili sensoriali: in particolare, saranno offerti  l’audiodescrizione e i sottotitoli alla pagina 777 delle due semifinali del 10 e del 12 maggio in diretta su Rai 1, mentre - in occasione della finale, sabato 14 maggio - a questi servizi si affiancherà la diretta su RaiPlay con i performer che tradurranno e interpreteranno integralmente l’evento nella lingua dei segni italiana (LIS). L’iniziativa intende offrire l’opportunità di fruire dello spettacolo in contemporanea sia alle persone sorde segnanti, sia alle persone con impianto cocleare e apparecchio acustico, condividendo insieme in un unico evento l’emozione che solo la musica sa offrire.

Per la finale del 14 maggio, il Centro di Produzione di Torino ospiterà nella sede Rai di Via Verdi 14, le Associazioni APIC (Associazione Portatori Impianto Cocleare) ed ENS (Ente Nazionali Sordi), con un’unica offerta di intrattenimento che risponde a esigenze specifiche e differenti del pubblico, per regalare a tutti una serata all’insegna dell’inclusione. La serata, a inviti, è frutto del lavoro congiunto dell’Associazione Portatori Impianto Cocleare ed Ente Nazionali Sordi) con la collaborazione delle Direzioni Rai Centro di Produzione Tv di Torino, Rai Pubblica Utilità, Rai per il Sociale e Rai Centro Ricerche.

Il sistema di ascolto in sala, dedicato alle persone sorde con impianto cocleare e apparecchio acustico, è stato progettato dall’azienda MED-EL in collaborazione con il Dipartimento di Otorinolaringoiatria Universitaria della Città della Salute e della Scienza di Torino e l'Associazione APIC. Si tratta di una soluzione tecnologica basata su rete wi-fi che consente agli spettatori di fruire dell'audio del concerto connettendo direttamente il proprio smartphone all'impianto cocleare.


 

Accolti ad Arte - Operatori culturali per l’inclusione - 10 anni di attività

Torino sempre più esempio dell’inclusione con Fondazione CRT e Fondazione Paideia. Compie dieci anni, infatti, Operatori museali e disabilità e cambia nome in Operatori culturali per l’inclusione. Un sempre più innovativo progetto di accoglienza e inclusione nei musei e nei luoghi culturali “firmato” dalle due fondazioni torinesi. Si è fato il punto dei lavori in Accolti ad arte, convegno tenutosi lunedì 9 maggio alle OGR Torino, che ha fatto il punto sui risultati del percorso di formazione del personale di settore sul fronte dell’accoglienza dei visitatori con bisogni specifici e disabilità.

In dieci anni di attività, il progetto ha realizzato 41 corsi di base, 31 seminari tematici di approfondimento, 6 laboratori di produzione di storie sociali, un workshop di incontro con le buone prassi del territorio e 13 esperienze di replicabilità del modello torinese a livello nazionale. Complessivamente, hanno partecipato al progetto circa 300 soggetti culturali italiani e oltre 1.100 operatori del settore

Inizialmente rivolto alle istituzioni museali, il progetto si è ampliato a tutti gli operatori delle realtà culturali dopo la positiva esperienza formativa pilota in OGR, con l’obiettivo di formare il personale per accogliere al meglio tutti i visitatori, a partire da quelli con bisogni specifici e con disabilità.

Al seguente link la versione integrale degli argomenti trattati durante la mattina del 9 maggio 2022 a cui hanno partecipato anche i rappresentanti dell'APIC.

 

 

  


 

Il Misantropo di Molière in versione accessibile grazie a TST

Continua la programmazione accessibile del Teatro Stabile di Torino e segnaliamo con piacere la prossima iniziativa.

 

IL MISANTROPO di Molière

Teatro Carignano, piazza Carignano 6, Torino

Repliche accessibili dal 17 al 22 maggio 2022

Martedì 17 maggio ore 19:30. Mercoledì 18 maggio ore 20:45. Giovedì 19 maggio ore 19:30. Venerdì 20 maggio ore 20:45. Sabato 21 maggio ore 19:30. Domenica 22 maggio ore 15:30.

Si potrà procedere alla prenotazione con tariffa agevolata, scrivendo una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonando al numero: 0115169460.

Per i Soci APIC con tessera in corso di validità sarà  possibile assistere allo spettacolo al prezzo speciale di 17,00 euro. Agli stessi contatti va segnalato se si desidera usufruire dei device in dotazione del teatro: (tablet, smartglasses e smartphone).

 

Le repliche dello spettacolo IL MISANTROPO di Molière, adattamento e regia di Leonardo Lidi,  in programma al Teatro Carignano, saranno accessibili dal 17 al 22 maggio 2022 con soprattitoli in italiano con descrizione dei suoni e in francese, con l'uso di device forniti dal Teatro Stabile di Torino: tablet, smartglasses e smartphone.

Protagonisti di questa commedia sono: Christian La Rosa, Giuliana Vigogna, Orietta Notari, Francesca Mazza, Marta Malvestiti, Alfonso De Vreese, Riccardo Micheletti.
Leonardo Lidi mette in scena questo intramontabile capolavoro, un testo che ancora oggi riesce a restituire al pubblico un'analisi implacabile di certe distorsioni sociali, nonché l'allucinata tragedia di un uomo ridicolo, che solo grazie all'amore può sperare di trasformare la propria buia quotidianità . Forse sarà  proprio l’amore a farci spegnere il telefono e uscire di casa, ritrovando il piacere dell'incontro. .

Sul sito internet del Teatro Stabile (predisposto per la lettura da parte di applicazioni screen reader) e sulla APP del TST, sono disponibili un video di approfondimento con audio, sottotitoli in italiano e in LIS: https://www.youtube.com/watch?v=JopHDFpDsJQ  e una scheda di presentazione dello spettacolo: https://www.teatrostabiletorino.it/wp-content/uploads/2021/07/TST_IL-MISANTROPO_Scheda-di-sala-semplificata.pdf

Tutte le info su:
https://www.teatrostabiletorino.it/cartellone/il-misantropo-3-22-mag-2022/
https://www.teatrostabiletorino.it/wp-content/uploads/2021/07/TST_IL-MISANTROPO_Scheda-di-sala-semplificata.pdf


 

Assemblea annuale 2022 dei soci APIC

Il 30 Aprile 2022 alle ore 14,30 si è riunita in seconda convocazione l’Assemblea ordinaria dei soci APIC. La riunione si è svolta in presenza presso la Sala Conferenze del Servizio Passepartout (secondo piano) del Comune di Torino - Corso Unione Sovietica 220/d - 10134 Torino

L’assemblea si è riunta per discutere e deliberare sul seguente Ordine del Giorno:

1 Relazione del Presidente
2 Bilancio consuntivo esercizio 2021

3 Bilancio preventivo esercizio 2022
4 Presentazione Relazione 5 per mille (progetti 2021)
5 Varie eventuali

Viene nominata Presidente dell’Assemblea la socia Ottino Cristina che dichiara aperta la seduta e chiama a fungere da Segretario il consigliere Bechis Davide.

La Presidente Ottino constata che sono presenti 44 soci, di cui 20 in presenza e 24 per delega e che l’Assemblea è validamente convocata e costituita ai sensi dello Statuto vigente; dopo aver illustrato l’ordine del giorno apre la discussione dando la parola al Presidente dell’APIC Paolo De Luca per presentare la relazione dell’attività 2020, primo punto all’O. d. G

Relazione del Presidente Il Presidente dell’APIC Paolo de Luca riepiloga la situazione associativa. Al 31 dicembre 2021 gli iscritti all’APIC risultano 110 di cui 106 hanno rinnovato l’iscrizione dall’anno precedente e 4 sono stati i nuovi iscritti.
I soci volontari assicurati in ottemperanza alla legge 266 del 11/08/1991 (legge quadro volontariato) sono 10 continuativi e 1 non socio a collaborazione saltuaria; per un totale di 11 volontari assicurati. Il presidente ricorda che all’interno dell’APIC non ci sono dipendenti, collaboratori, borsisti, stagisti e personale in Servizio Civile.
Il Presidente legge i dati relativi all’attività dello Sportello Ascolto Spazio APIC e alle attività significative del 2021 e rimanda alla lettura dell’elenco delle attività svolte e delle varie iniziative alle quali si è partecipato nel 2021 per avere una visione complessiva delle problematiche che si sono affrontate con l’ottica del bene comune per tutti non solo per i soci.
Il Presidente De Luca conclude con un ringraziamento verso tutte le persone che a vario titolo hanno collaborato con il consiglio direttivo sottolineando l’importante ruolo avuto dalle socie e dai soci dell’APIC in molte situazioni.

Approvazione del bilancio consuntivo 2021
La Tesoriera Teresa Vitale espone il consultivo esercizio 2021 (Bilancio). Non essendoci domande e richieste di chiarimento, il bilancio consuntivo 2021 viene messo ai voti e approvato all’unanimità

Approvazione bilancio preventivo esercizio 2022
Teresa Vitale presenta la previsione di bilancio esercizio 2022.  Non essendoci domande e richieste di chiarimento, il bilancio preventivo 2021 viene messo ai voti e approvato all’unanimità.

Presentazione relazione 5 per mille 2021Il Presidente dell’APIC Paolo De Luca legge la relazione del 5 per mille 2021 illustrando i vari progetti sostenuti e completati grazie ai contributi 5x1000 pervenuti nel 2018 e 2019 e relative spese sostenute.

Varie ed eventuali
Viene ricordato ai soci delle numerose convenzioni stipulate dall’APIC e pubblicate sul sito web dell’associazione nell’apposita sezione, la lista è costantemente in aggiornamento.

Si ricorda ai soci delle criticità riscontrate nello smaltimento delle pratiche da parte degli uffici protesi dell’ASL Città di Torino, rinnovando l’appello a segnalare all’associazione qualsiasi pratica risultasse consegnata agli uffici competenti da più di un mese e ancora giacente.
Viene lasciata la parola ai soci: Intervengono Emilde Bernabeo che nel raccontare la propria esperienza di impiantata ricorda l’importanza dell’associazione nell’affiancare i candidati all’intervento.
Interviene Giuseppina Roselli che chiede al consigliere Bechis notizie sulla ripresa degli interventi chirurgici di impianto cocleare presso l’ospedale Molinette. Bechis risponde che al momento ci sono notizie di tentativi di smaltire la lunga lista di attesa accumulata durante la pandemia e consiglia Roselli di scrivere direttamente al Prof. Canale una mail, mettendo APIC per conoscenza.

Ovviamente siamo a disposizione per ogni chiarimento sulla documentazione presentata durante l'assemblea, per maggiori informazioni scriveteci alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 


 

Torna il grande cinema accessibile con PANE E CIOCCOLATA

L’accessibilità alla cultura è oggi più che mai il tema centrale e nevralgico per promuovere l’inclusione sociale e garantire diritti a milioni di famiglie.

PANE E CIOCCOLATA
Regia di Franco Brusati

Edizione restaurata da Centro Sperimentale CSC – Cineteca Nazionale
Orso d’Argento, Festival di Berlino (1974) –
3 David di Donatello (1974) Nastro d’Argento (1975)
César – Nomination miglior film straniero 1978

Cine Teatro Baretti
Mercoledì 11 maggio, ore 18.00
Torino – Via Baretti 4

Ingresso gratuito su prenotazione
+Cultura Accessibile
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cell. 339.6116688

Proiezione accessibile con sottotitolazione
audio descrizione disponibile
su www.moviereading.com

Pane e Cioccolata (1973)
Regia di Franco Brusati con Nino Manfredi

Spettacolare interpretazione di Nino Manfredi (una delle sue migliori). Franco Brusati, sceneggiatore e regista, tiene in equilibrio con grande capacità umorismo, malinconia, pietà e satira.
Disavventure di un emigrato italiano in Svizzera: l’uomo, benché lavori, perde il permesso di soggiorno; un compatriota lo assume ma poco dopo, entrata in crisi l’azienda e persa la moglie, si suicida. Il protagonista, dopo essersi abbassato a un lavoro umiliante, decide di farsi passare per svizzero ma si fa scoprire e cacciare. Sul treno che lo riporta in Italia ha un ripensamento e torna indietro, deciso a non arrendersi.

La sottotitolazione e l’audio descrizione di “Pane e Cioccolata” sono state realizzate dagli studenti della VII Edizione del Corso di Formazione “Cinema Accessibile” organizzato ogni anno da +Cultura Accessibile.
Il capolavoro di Franco Brusati viene proposto con sottotitoli e audio descrizione grazie alla sinergia tra +Cultura Accessibile e Centro Sperimentale CSC-Cineteca Nazionale, che ha reso possibile negli ultimi quattro anni la resa accessibile di alcune delle copie restaurate in archivio.

In occasione della proiezione agli iscritti presenti verranno consegnati gli attestati di partecipazione.

Info e prenotazioni
+Cultura Accessibile
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cell. 339.6116688

Hanno aderito e sostengono l’iniziativa
FAND, UICI, ENS, FIADDA, ANGSA, ANFFAS, CPD, APIC,APRI, ADV, Istituto Sordi di Torino, Pio Istituto Sordi, ISSR, ANFFAS Torino, ENS Piemonte, FIADDA Piemonte, Per Noi e Dopo di Noi


 

Piemonte penultimo al bando della Presidenza del Consiglio: la nota dell’APIC

Veniamo a conoscenza tramite l’articolo del Capogruppo dei Moderati alla Regione Piemonte, Silvio Magliano, della mancata assegnazione alla Regione Piemonte del finanziamento che fa riferimento ad un bando della Presidenza del Consiglio, dedicato alle persone sorde e affette a ipoacusia.

Come associazione siamo purtroppo a confermare che non ci sono pervenute richieste di collaborazione al progetto, ed anzi, ci chiediamo per quale ragione è mancato il coinvolgimento di APIC, alla pari di altre importanti realtà associative (FIADDA Piemonte, Istituto dei Sordi di Torino e CIAO Ci Sentiamo) presenti ed attive sul territorio piemontese. Siamo convinti, come è già stato dimostrato in altre occasioni, che una partecipazione allargata sarebbe stata di valore aggiunto ed avrebbe consentito l’individuazione di molte criticità, permettendo di affrontare in modo ampio e senza pregiudizi le problematiche dei cittadini piemontesi con problemi di udito.

Successivamente abbiamo cercato notizie sul bando in questione, esso è stato pubblicato il 3 luglio 2020 sul sito istituzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Ufficio per le politiche in favore delle persone con Disabilità) e nei primi due articoli abbiamo trovato tutti quegli spunti che se condivisi in un gruppo di lavoro sarebbero diventati punti fermi per molte priorità. Il progetto è poi stato autorizzato dalla Regione Piemonte alla presentazione al Ministero tramite deliberazione della Giunta Regionale il 18 settembre 2020 (n. 1-1949) e leggendone il testo prendiamo atto che è stato tutt’altro che dedicato alla stragrande maggioranza delle persone che oggi in Piemonte vivono il disagio della sordità e dell’ipoacusia.  

Peccato davvero.

Il consiglio Direttivo dell’APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Comunic@ENS, la tecnologia per comunicare dedicata a tutti i sordi

Comunic@ENS è un'esclusiva tecnologia per l'accessibilità e l'abbattimento delle barriere della comunicazione, totalmente gratuita,  che facilita la comunicazione tra sordi e udenti grazie ad una serie di servizi. Vedere https://www.comunicaens.it/ per saperne di più.

Da oggi, nell’ottica di evoluzione tecnologica è stata sviluppata una nuova APP grazie alla quale si aggiunge la possibilità per la persona sorda di videochiamare, ovunque si trovi e in qualunque regione d'Italia, tramite un operatore del Comunic@ENS, esperto in Lingua dei Segni Italiana e naturalmente assolutamente anche in grado di comunicare con i sordi oralisti, che contatterà l'utenza e farà da interprete in tempo reale tra videochat e telefonata. È possibile scaricare le APP o accedere al nuovo servizio di Video Chat LIS anche direttamente dal sito: https://www.comunicaens.it/

Al seguente link tutte le istruzioni per l’utilizzo dell’APP Comunic@ENS


 

Flex Gim al Parko – Il benessere prima di tutto

Flex Gim al Parko - Parco Ruffini, Viale Leonardo Bistolfi -  10141 Torino
Tutti i mercoledì a partire dal 13 aprile 2022 dalle 11:00 alle 12:00, per un totale di 10 incontri.
Per informazioni e iscrizioni: Dott. Michele Lombardi 347 81 90 442
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Una bella proposta arrivata da una delle associazioni partner dell’APIC presso la Città della Salute di Torino, l’associazione AIGP Associazione Italiana Giovani Parkisoniani ci invita ad aderire a un bellissimo progetto che mette in primo piano il proprio benessere fisico.

Sotto la direzione di due fisioterapiste professioniste verranno organizzati una serie di 10 incontri finalizzati alla mobilizzazione del corpo, con l’ausilio di semplici esercizi di allungamento e ginnastica dolce, che avranno l'obiettivo di ridurre tutte quelle rigidità che sono una costante dello stress quotidiano.

L’attività inizierà mercoledì 13 aprile 2022 al Parco Ruffini, Viale Leonardo Bistolfi, 10141 Torino (in caso di brutto tempo verranno proposti luoghi alternativi).

Con orario dalle 11:00 alle 12:00 (potrebbe esserci la possibilità di un secondo turno dalle 12 alle 13 se arriveranno abbastanza adesioni) e verrà suddivisa in 10 lezioni.

I costi sono i seguenti:
10 € la tessera AIGP per l'assicurazione.
50 € il costo del corso di 10 incontri
Comprensivo nella quota: ai partecipanti verranno forniti i filmati degli esercizi trattati.

Per aderire telefonare o scrivere un whatsapp (o SMS) al referente del progetto e consigliere AIGP Dott. Michele Lombardi 347 81 90 442 o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

All’attività parteciperà anche il consigliere APIC Davide Bechis.



 

Assemblea Ordinaria 2022 dei soci APIC

Immagine-contatto

L'assemblea ordinaria dei soci dell'APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare è convocata per il giorno 28/04/2022 alle ore 24 in prima convocazione e in seconda convocazione Sabato 30/04/2022 alle ore 14,00 presso la Sala Conferenze del Servizio Passepartout (secondo piano) del Comune di Torino - Corso Unione Sovietica 220/d - 10134 Torino (con parcheggio interno).

Si discuterà del seguente ordine del giorno:
1 Relazione del Presidente

2 Bilancio consuntivo esercizio 2021
3 Bilancio preventivo esercizio 2022
4 Presentazione Relazione 5 per mille (progetti 2021)
5 Varie eventuali

Vi invitiamo caldamente a partecipare all’assemblea perché è un momento importante della vita associativa ed è il luogo dove si verificano le attività in corso e quelle da promuovere.

Ricordiamo che hanno diritto di voto tutti coloro in regola con il tesseramento per l'anno 2022. Qualora non abbiate ancora provveduto al versamento della quota associativa per l’anno 2022 (20€), lo potrete fare prima dell’inizio dell’assemblea o attraverso il bollettino di C/C postale 39535109 o tramite bonifico bancario IBAN: IT31 E076 0101 0000 0003 9535 109

L’assemblea sarà svolta in sicurezza come disposto in merito all’emergenza sanitaria COVID-19 e per motivi organizzativi e di capienza massima consentita nella sala è indispensabile SEGNALARE LA PROPRIA PRESENZA al fine di ricevere conferma alla partecipazione utilizzando una delle modalità sotto riportate:

Via mail scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Via SMS o Whatsapp scrivendo ai cellulari 3472214082 o 3335378006
Via fax al numero 011 203407 all’attenzione del sig. Angelo Porricelli

Via posta scrivendo a APIC Strada del Cartman, 25 - 10132 c/o Vitale Teresa

Gli stessi contatti possono essere utilizzati nel caso si è impossibilitati alla partecipazione, per l’invio della delega presente a fondo convocazione, che per comodità è possibile scaricare e stampare accedendo dal seguente collegamento.

Assemblea dei Soci APIC 2022
ore 14.00 presso la Sala Conferenze Passepartout - 2° piano

Corso Unione Sovietica 220/D - 10134 Torino (con parcheggio interno).

 


 

APIC presente alla due giorni dedicata alla prevenzione dell’udito in età scolare

1 e 2 Aprile, due giornate dedicate alla prevenzione dei danni da rumore in età scolastica, una campagna nazionale di sensibilizzazione sulle problematiche legate all'udito e messa in pratica dall’ASL Città di Torino in collaborazione con le associazioni APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare e CIAO Ci Sentiamo onlus, con l'accesso libero gli ambulatori di audiologia ORL del Centro CIAO (Centro Infantile di Audiologia e Otologia) dell'Ospedale Martini e gli ambulatori di ORL del Poliambulatorio di via Montanaro 60 e dell'ORL dell'Ospedale San Giovanni Bosco.

I volontari APIC presenti nelle due giornate su tutti i presidi hanno riscontrato un buon afflusso di giovani pazienti, segnalando di fatto il pieno successo dell’iniziativa, la quale si spera venga riproposta nei mesi a venire con il coinvolgimento di un maggior numero di presidi e con copertura dell'intero territorio piemontese. A margine dell’iniziativa l’associazione ha provveduto a distribuire ai responsabili e professionisti ORL che hanno ospitato l'iniziativa alcune copie della pubblicazione che di fatto documenta lo stato attuale delle politiche sanitarie italiane in fatto di sordità. La stessa è consultabile all’interno dell’articolo presente al seguente LINK.

In Italia sono 7 milioni le persone con problemi di udito, corrispondenti al 12% circa della popolazione, con un aumento significativo corrispondente all'invecchiamento (da percentuali che non superano il 10% della classe di età 13- 45 anni al 25% di chi ha dai 61 agli 80 anni, fino al 50% tra gli over 80). Poco più di un milione di italiani, secondo le rilevazioni dell'ISTAT, hanno gravi problemi di sordità. Di contro, solo il 31% della popolazione ha effettuato un controllo dell'udito negli ultimi 5 anni, mentre il 54% non l'ha mai fatto.

Di seguito una carrellata di foto che documentano il successo della due giorni torinese.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

GHIACCIO di Brony Lavery è accessibile al Teatro Stabile di Torino

GHIACCIO” DI BRYONY LAVERY
NUOVA PRODUZIONE DIRETTA E INTERPRETATA DA FILIPPO DINI
Torino, Teatro Gobetti, dal 5 al 10 aprile 2022

Prosegue il processo di trasformazione dedicato all’accessibilità del Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale, che consentirà ad un pubblico sempre più ampio di assistere agli spettacoli mediante nuove tecnologie e materiali di approfondimento destinati al superamento delle barriere più invisibili. Dal 5 al 10 aprile 2022, saranno rese accessibili 6 recite di “GHIACCIO” IL PLURIPREMIATO TESTO DELLA DRAMMATURGA INGLESE BRYONY LAVERY INTERPRETATO DA FILIPPO DINI, MARIANGELA GRANELLI, LUCIA MASCINO, PER LA REGIA DI FILIPPO DINI, NUOVA PRODUZIONE DEL TEATRO STABILE DI TORINO

Grazie al sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo, nell’ambito del bando SWITCH_Strategie e strumenti per la digital transformation nella cultura, sarà possibile assistere allo spettacolo con il supporto di soprattitoli in italiano e italiano semplificato con descrizione dei suoni, che potranno essere selezionati e letti attraverso l’uso di dispositivi forniti direttamente dal Teatro Stabile. Gli spettatori più curiosi potranno provare gli smart-glasses, oppure potranno utilizzare gli smartphone.

Un ulteriore passo in avanti verso la resa accessibile for all prevede la trasmissione in sala dell’audio introduzione ad inizio spettacolo e l’organizzazione di un tour descrittivo e tattile sul palcoscenico, venerdì 08 aprile 2022 alle ore 18:00. Saranno inoltre disponibili, sul sito web (predisposto per la lettura da parte di applicazioni screen reader) e sulla App del TST, materiali realizzati ad hoc e consultabili prima della fruizione dello spettacolo per avvicinarsi maggiormente al linguaggio del teatro: un video di approfondimento con audio, sottotitoli in italiano e in LIS e una scheda semplificata di presentazione dello spettacolo.

Rendere accessibili le proprie produzioni in modo continuativo, integrando una nuova procedura in modo strutturale all’interno dell’attività del Teatro, costituisce non solamente un unicum nel settore teatrale, ma anche un’opportunità preziosa per costruire un modello che potrà, in futuro, essere replicato ed applicato da altre istituzioni.

Il progetto è stato sviluppato in stretta collaborazione con il partner tecnologico Panthea, leader europeo nell’elaborazione di soluzioni per la realizzazione di soprattitoli accessibili per lo spettacolo dal vivo e +Cultura Accessibile, onlus attiva in ambito di accessibilità culturale che focalizza la propria mission nella tutela e nel riconoscimento del diritto all’esperienza culturale alle categorie più fragili.

 

LO SPETTACOLO

Tre vite conducono un’esistenza avvolta nel freddo ghiaccio della conservazione, della determinazione a sopravvivere. Si può solo tentare di vivere, ma nel ghiaccio, nell’immutabilità del tutto, nella consacrazione di un vuoto. (Filippo Dini)

Filippo Dini dirige Ghiaccio (titolo originale Frozen, 1998) della drammaturga britannica Bryony Lavery. Un thriller psicologico, che si annoda intorno alle vite di un serial killer condannato, la madre di una delle sue vittime e una psichiatra. Ognuno di loro propone una propria versione dei fatti, offrendo un ritratto di se stesso e del proprio animo lacerato, ma, lentamente, la storia si ricompone e i fili del dolore che ne è scaturito ritrovano un ordine e una consistenza diversa, arrivando quasi a sciogliersi nell'idea di un possibile perdono.

Rhona, dieci anni, scompare mentre sta portando a sua nonna delle cesoie da giardino. I giorni, i mesi, gli anni che seguono sono congelati (frozen) nella speranza della madre Nancy di rivederla e nella solitudine della sorella, testimone della disperazione e della disgregazione familiare. Vent’anni dopo, a seguito del ritrovamento di Rhona e di altre vittime, il serial killer Ralph incontra Agnetha – una scienziata che studia il funzionamento del cervello e sta mettendo a punto una teoria sugli assassini seriali – e successivamente Nancy. La struttura del dramma, con tre lunghi monologhi iniziali, che mettono il pubblico in diretto contatto con i tre personaggi e i loro punti di vista, si apre a uno sviluppo estremamente efficace nel cesellarne gli sviluppi emotivi.

 

TEATRO GOBETTI

RECITE ACCESSIBILI DAL 5 AL 10 APRILE 2022

GHIACCIO di Bryony Lavery
traduzione Monica Capuani, Massimiliano Farau, con Filippo Dini, Mariangela Granelli, Lucia Mascino, regia Filippo Dini, scene Maria Spazzi, costumi Katarina Vukcevic, luci Pasquale Mari, musiche Aleph Viola, aiuto regia Carlo Orlando.

Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

In accordo con Arcadia & Ricono Ltd per gentile concessione di United Agents LLP
Spettacolo consigliato ad un pubblico adulto

 

DATE, ORARI e SEDE

Repliche accessibili dal 5 al 10 aprile 2022:
Martedì 5 aprile ore 19:30. Mercoledì 6 aprile ore 20:45. Giovedì 7 aprile ore 19:30. Venerdì 8 aprile ore 20:45. Sabato 9 aprile ore 19:30. Domenica 10 aprile ore 15:30.

Tour descrittivo e tattile sul palcoscenico
venerdì 08 aprile 2022 ore 18:00 - Partecipazione gratuita fino esaurimento dei posti disponibili, previa prenotazione entro il 6 aprile 2022 a: accessibilita@teatrostabiletorino.it – 011 5169460

Teatro: Gobetti, via Rossini 8, Torino

 

PRENOTAZIONI SPETTACOLO

Per l’utilizzo dei dispositivi (smartglasses o smartphone) è richiesta la prenotazione alla biglietteria nelle seguenti modalità: via email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., telefonicamente al numero 011 5169555; oppure presso la biglietteria del Teatro Carignano, aperta da martedì a sabato ore 13-19, la domenica ore 14-19.

 

BIGLIETTI

I soci APIC con problemi di udito potranno assistere allo spettacolo al prezzo speciale di 15,00 €. Per loro sarà sufficiente, in fase di prenotazione dei biglietti per le repliche accessibili, fare riferimento direttamente all'email per le prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al numero: 0115169460. La promozione è valida fino ad esaurimento dei posti disponibili. 

Ingresso intero € 28 - Ridotto (under 25, over 65) € 25
Le persone con disabilità hanno diritto al biglietto ridotto e, in caso di necessità, l’eventuale accompagnatore ha diritto all’ingresso omaggio.

INFO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 011 5169460


 

 

 

APIC dona un impianto ad induzione magnetica al Comune di Torino

Alcuni mesi fa la Città di Torino ha portato a conoscenza dell’APIC della volontà di instituire presso l’Anagrafe Centrale di Via Della Consolata 23 a Torino uno sportello prioritario dedicato alle persone con disabilità, dedicando particolare attenzione alle persone sorde. Per chi ha problemi di udito sarà garantito in giornate dedicate il servizio di un interprete LIS, la cui presenza risolve solo marginalmente il problema di comunicazione con la maggior parte delle persone sorde e/o con problemi di udito. I dirigenti comunali hanno proposto ad APIC, in ottica di totale inclusione, di riprendere un precedente progetto del 2018 già offerto dall'associazione alla precedente amministrazione e mai preso in considerazione, con il quale si proponeva appunto di attrezzare uno degli sportelli dell’anagrafe centrale con un sistema di induzione magnetica al fine di rendere il servizio totalmente inclusivo a qualsiasi cittadino con problemi di udito.

In seguito all’iniziativa avviata dal Consigliere Comunale Geom. Angelo Catanzaro e della successiva  richiesta firmata dall’ Ing. Francesco Tresso Assessore ai Servizi Demografici e Statistici della Città di Torino, il Consiglio Direttivo dell'Associazione APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare nell'ambito dei progetti da attivare a seguito dell'assegnazione del contributo derivante dalla scelta dei cittadini sul 5 per mille (relativo all'anno 2019) ha deliberato di destinare  risorse per l’acquisto di un pannello ad induzione magnetica da utilizzare presso lo sportello dedicato alle persone con disabilità, ubicato presso l’Anagrafe Centrale della Città di Torino di via della Consolata, 23 al fine di renderlo totalmente accessibile a tutte le persone sorde e/o con problemi di udito.

«Ci ha fatto molto piacere apprendere che la nostra iniziativa sia stata rivalutata e che sia stata la Città di Torino a chiedere di riproporre il nostro vecchio progetto.» Dichiara Paolo De Luca Presidente dell’APIC: «L’associazione metterà a disposizione dell’Anagrafe Centrale sotto forma di donazione liberale un sistema per amplificazione a induzione da banco con cornetta e microfono.»

L’ausilio è la soluzione ideale per i luoghi rumorosi ed aperti al pubblico (negozi, sportelli bancari, reception, uffici, ecc.) dove può offrire un ottimo servizio per utenti con ridotta capacità uditiva.

Davide Bechis, Segretario APIC: «Il sistema può essere utilizzato sia da persone che indossano apparecchi acustici o impianti cocleari sia da persone che non utilizzano protesi, l'utilizzo è molto semplice e assolutamente inclusivo per ogni tipo di problema uditivo.»

Il sistema di amplificazione ad induzione genera un campo magnetico per la diffusione dei suoni, il raggio d'azione è ampio ma allo stesso tempo limitato, per mantenere la riservatezza delle conversazioni. L’apparato è composto da un microfono a stelo da tavolo di alta qualità che servirà all'operatore per parlare con l'utente il quale riceverà la conversazione direttamente nel suo ausilio acustico (attivando l'induzione magnetica) oppure potrà semplicemente alzare la cornetta per ascoltare la voce dell'operatore, opportunamente amplificata.

«L’iniziativa,» Conclude il Presidente De Luca: «Rientra tra le attività messe in campo dall’associazione al fine sensibilizzare le istituzioni sulla necessità di contrastare sempre con maggior impegno le barriere sensoriali, in questo caso uditive, dimostrando che con risorse limitate è possibile dedicare un servizio di eccellenza anche a chi normalmente in determinati ambiti è in forte difficoltà. La nostra speranza è che alla donazione seguano iniziative autonome degli enti interessati al fine di rendere accessibili il maggior numero possibili di uffici aperti al pubblico, non di rado frequentati anche da persone con problemi di udito.»

A breve riporteremo il comunicato del Comune di Torino con tutte le informazioni su come accedere allo sportello prioritario dedicato alle persone con disabilità instituito presso l’Anagrafe Centrale di Torino in via della Consolata, 23.

Per informazioni sull’associazione APIC e sulle tecnologie adottate a supporto di chi ha problemi di udito: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


 

Stato attuale delle Politiche Sanitarie Italiane sulla Sordità

 

La sordità è una condizione invalidante molto frequente che impatta fortemente sulla qualità di vita e sul potenziale di sviluppo dell’individuo. Essa inoltre implica un costo notevole per i sistemi sociosanitari che, tuttavia, sembra operino azioni non sempre congrue o coordinate per limitarne gli effetti.

Per tali ragioni l’OMS nel suo ‘World Report on Hearing’ del 2021 ha individuato 7 aree tematiche principali meritorie di interventi sociosanitari per una governance sostenibile ed efficace del problema sordità.

Esse sono identificate dall’acronimo H.E.A.R.I.N.G.

Il report dell’OMS dimostra come l’investimento in ciascuna di queste aree sia costo-efficace nel medio periodo: ad una unità monetaria investita oggi corrisponderebbe un risparmio di 18 unità dopo dieci anni laddove si considerino sia i costi diretti sia quelli indiretti complessivamente generati dalla sordità.

Il presente lavoro costituisce senz’altro una novità nel panorama medico-scientifico otorinolaringoiatrico e audiologico.

Promosso dalla Società Italiana di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-Facciale (SIO-eChCF) cui si è prontamente affiancata la Società Italiana di Audiologia e Foniatria (SIAF), esso ha visto l’entusiastica adesione di ben 23 sigle del mondo Associativo dei pazienti ipoudenti e dei loro familiari.

L’intento è stato quello di recepire immediatamente le raccomandazioni dell’OMS per realizzare una ‘fotografia’ della situazione italiana in ciascuna area tematica, cui si è aggiunta una revisione delle principali fonti di epidemiologia del problema. Difficoltà di accesso alle banche dati – quando esistenti, scadente tracciabilità di alcune attività, sorprendenti variegature territoriali e altri fattori fanno si che la ‘nitidezza’ della fotografia non sempre sia elevata; tuttavia, il quadro che ne deriva è pur sempre orientativo dello ‘stato attuale delle politiche sanitarie italiane sulla sordità’.

Esso è il frutto di un lavoro corale articolato su otto tavoli tematici cui hanno contribuito in maniera paritetica decine di medici e pazienti. La collaborazione è stata molto favorevole tanto da condurre sia alla produzione del presente resoconto sia alla consapevole necessità di proseguire con una fase propositiva.

L’auspicio è che la presente ‘fotografia’ sia diffusamente discussa e che la stessa possa essere tradotta in un adeguato documento di ‘policy brief’ da condividere con le competenti Autorità (Ministeri, Conferenza Stato-Regioni, Assessorati alla Sanità) prima di procedere con la necessaria fase propositiva di miglioramento.

Elenco delle pubblicazioni:

Fascicolo in PDF - Stato attuale delle Politiche Sanitarie Italiane sulla Sordità
Tavolo A - Appendici

Tavolo G - Locandina
Tavolo H - Appendici
Tavolo R - Appendici

Medici e pazienti sono pronti e disponibili per tutte le iniziative che dovessero scaturire da questo approccio.

Domenico Cuda (Presidente SIOeChCF)
Stefano Berrettini (Presidente SIAF)

Presentazione tratta dall'articolo presente sul sito della Pacini Editore srl - Pubblicato al seguente link


 

1 e 2 Aprile 2022: a Torino le due giornate dedicate alla prevenzione dell’udito in età scolare.

La prevenzione è uno strumento essenziale per contrastare l'insorgere latente dei problemi uditivi, riconoscere i danni da rumore in età scolastica può evitare conseguenze che hanno dei riflessi sull'apprendimento e sul benessere complessivo delle alunne degli alunni, delle studentesse e degli studenti.

A tal riguardo il prossimo 1° aprile su tutto il territorio Nazionale si svolgerà una manifestazione di sensibilizzazione sull’udito orientata alla ‘Prevenzione dei danni da rumore in età scolastica’.

Siamo certi che l’attenzione, la responsabilità, la sensibilità verso le questioni che sono state accennate è altissima, al seguente link la lettera del Presidente della SIO Dott. Domenico Cuda ai dirigenti scolastici per presentare la giornata di sensibilizzazione sull’udito.

In occasione della campagna di sensibilizzazione l'ASL Città di Torino mette a disposizione, con accesso libero, gli ambulatori di Audiologia del Centro C.I.A.O. (Centro Infantile di Audiologia e Otologia) dell'Ospedale Martini e gli ambulatori di ORL del Poliambulatorio di Via Montanaro 60 e dell'Ospedale San Giovanni Bosco, con seguenti modalità:

Ospedale Martini - TORINO (TO) - Via Tofane, 71
- 1° aprile 2022: dalle Ore 12:00 alle 17.00
- 2 Aprile 2022: dalle Ore 9.00 alle 13.30

Poliambulatorio ASL Città di Torino - TORINO (TO) - V. Montanaro, 60
- 1° aprile 2022: Ore 12:00 - 17.00

Ospedale San Giovanni Bosco - TORINO (TO) Piazza del Donatore di Sangue, 3
- 2 Aprile 2022: dalle Ore 9.00 alle 13.30

 INFO E CONTATTI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
+39 339 874 30 40


 

Stagione 2022 dell'Orchestra Sinfonica Nazionale RAI, continua la convenzione con APIC

Anche quest’anno i soci APIC hanno la possibilità di assistere ai concerti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI a prezzo agevolato. Purtroppo per quest’anno non sarà attivo il settore attrezzato con induzione magnetica, in quanto sacrificato al pari delle prime file, al fine di aumentare le dimensioni del palco per poter aumentare il distanziamento tra gli orchestrali, in ogni caso la spettacolare acustica della sala e la bravura degli artisti che si esibiranno non potrà che continuare a sorprenderci.

Per usufruire della convenzione, una volta individuato il concerto che interessa, è necessario recarsi alla cassa dell’Auditorium negli orari e nei giorni sotto indicati ed esibire la tessera APIC valida per il corrente anno, con bollino 2022 applicato.

I biglietti saranno in vendita ai soci APIC al prezzo speciale di 15 euro, qualsiasi sia il settore prescelto, sia per la stagione attualmente in corso che per il concerto di Pasqua.

Al seguente link il programma della stagione sinfonica OSN 2022

-----------------

Sede dei concerti e biglietteria Orchestra Sinfonica Nazionale RAI

Indirizzo e contatti
Auditorium Rai “A. Toscanini”
Via Rossini 15 - 10124 - Torino
Tel: 011/8104653 - 8104961
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nel rispetto delle misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 l’accesso nel locale biglietteria sarà consentito per un massimo di n. 2 persone contemporaneamente osservando un distanziamento almeno di un metro uno dall’altro.
Prima dell’accesso nei locali di biglietteria un addetto provvederà ad effettuare la misurazione della temperatura corporea. Qualora la temperatura rilevata sarà superiore ai 37,5° non sarà consentito l’ingresso in biglietteria. 

Orari
La biglietteria è aperta: 

martedì e mercoledì dalle 10.00 alle 14.00
giovedì e venerdì dalle 15.00 alle 19.00

In occasione dei concerti la biglietteria sarà aperta un’ora prima dell’evento. 
Anche in tal caso le modalità di accesso in Biglietteria sono soggette a preventivo controllo della temperatura e con la limitazione di 2 persone in contemporanea.

Modalità di pagamento
Contanti, bancomat, carta di credito, assegno bancario non trasferibile intestato a RAI e bonifico bancario (informazioni su modalità e coordinate bancarie presso biglietteria).

Buon ascolto e buon divertimento!
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Evento: L'esperienza di Giacomo Pirelli: Persona con disabilità uditiva, specialista in accessibilità web

Giovedì 10 marzo 2022 alle ore 17:00: intervista a Giacomo Pirelli, socio APIC ed esperto di accessibilità web. (tutte le info sull'evento al seguente link)

Da un'idea di Accessibility Days GrUSP, ed in partnership con RAI Pubblica Utilità, nasce “Accessibility in Tech Jobs”, sono stati programmati una serie di incontri online per approfondire il tema dell’accessibilità da una prospettiva di cui raramente si è parlato: quella di persone con disabilità che lavorano nel mondo dello sviluppo e delle tecnologie digitali. Verranno condivise le storie di persone che, pur avendo delle disabilità, o altre situazioni che potrebbero essere ritenute “limitative”, riescono comunque a svolgere delle mansioni in ambito tech. Attraverso le loro testimonianze, riusciremo a farci un’idea di cosa riescono effettivamente a svolgere, grazie a supporti come le tecnologie assistive o a software realizzati in modo accessibile, e cosa invece non riescono a fare, a causa di barriere fisiche, tecnologiche o culturali.

Nell'incontro della serie "Accessibility in Tech Jobs" in programma il 10 marzo 2022 alle ore 17 si parlerà di disabilità uditiva insieme a Giacomo Pirelli, web designer e, dal 2013, esperto di accessibilità web. In particolare, si occupa di valutazioni di accessibilità nel contesto delle disabilità visive e uditive, presso lo Staff Impianti, Sistemi e Servizi Multimediali dell’Università degli Studi di Torino. Giacomo, 41 anni, e sordo dall’età di 3 anni, condividerà la sua esperienza, permettendoci di avere una migliore comprensione del mondo della disabilità uditiva, e delle esigenze che può avere una persona con tale disabilità, sia in ambito lavorativo che nella vita quotidiana.

L'iniziativa punta a raggiungere due principali obbiettivi: In primis, sensibilizzare l’ambiente tech, ed in particolare le persone e le aziende che lavorano in questo settore, attraverso la condivisione di storie e contenuti che possano essere di spunto per sviluppare prodotti e servizi migliori e sempre più accessibili ed inoltre, far si che il racconto di queste testimonianze, ed il confronto che ne può scaturire, possa essere fonte di ispirazione a persone con le medesime disabilità interessate a percorsi professionali in quegli stessi ambiti.

Al link sottostante l'articolo completo tratto dal sito Eventbrite nel quale si troveranno tutte le informazioni per partecipare: L'esperienza di Giacomo Pirelli: Persona con disabilità uditiva, specialista in accessibilità web


 

Convenzione APIC - Il Porto dei Piccoli

 
Scrivono gli amici de Il Porto dei Piccoli: "Immagina di non poter sentire il suono delle onde del mare, delle risate delle persone che ami, di non poter ascoltare la tua canzone preferita. Riesci ad immaginare come sarebbe? Il 3 marzo 2022 è stato il World Hearing Day, la giornata mondiale dell'udito, dedicata alla sensibilizzazione dei governi e della popolazione sul tema. Si stima che solo in Italia vi siano 7 milioni di persone con carenze uditive. Il Porto dei piccoli difende il diritto di tutti i bambini all'ascolto, consapevole del fatto che sia un elemento fondamentale per la crescita e l'apprendimento. La diagnosi precoce e l'impianto cocleare sono fondamentali.
Il Porto dei piccoli collabora con l'Associazione Portatori Impianto Cocleare (APIC) per raggiungere insieme l'obiettivo comune di promuovere e favorire iniziative che rendano migliore la qualità della vita di tutti coloro che si sottopongo all'intervento e che utilizzano l'impianto. Oggi le due associazioni si sono incontrate a Torino per firmare l'accordo di collaborazione. To hear for life, listen with care!"
 
Ebbene, siamo fieri di annunciare la collaborazione con Il Porto dei Piccoli, associazione che offre un supporto ludico-pedagogico gratuito e professionale a tutti i bambini e ragazzi che affrontano la malattia e alle loro famiglie, creando spazi di benessere con attività legate al mare. Al seguente link è possibile approfondire le informazioni sull'associazione.

 

APIC presente a Just The Woman I Am 2022

L'APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare aderisce con piacere a Just The Woman I Am 2022 e sarà presente domenica 6 marzo 2022 in Piazza San Carlo presso il Gazebo numero 2 in uno spazio condiviso con altre associazioni di volontariato con un punto informativo sulle attività dell’associazione e naturalmente per rispondere alle vostre curiosità sull’impianto cocleare.

Just The Woman I Am è un evento che dal 2014, attraverso una corsa – camminata di 5km aperta a tutti, raccoglie i fondi per la ricerca universitaria sul cancro, promuove la prevenzione, i corretti stili di vita, l’inclusione e la parità di genere.

Al seguente link tutte le informazioni e gli appuntamenti della manifestazione.
Vi aspettiamo!


 

3 Marzo 2022 - La Giornata Mondiale dell’Udito nel segno dell’ascolto

Giornata Mondiale dell'Udito 

Da un articolo pubblicato sul portale Superando: «Il tema dell’ascolto scelto per l’edizione di quest’anno della Giornata Mondiale dell’Udito del 3 marzo 2022 – scrive Paolo De Luca, Presidente dell’APIC di Torino (Associazione Portatori Impianto Cocleare) - è quanto mai appropriato in questo terribile momento di guerra. Ma restando all’evento promosso per domani dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, va detto innanzitutto che il numero di persone che vivono con un’ipoacusia non affrontata o con malattie dell’orecchio è certamente inaccettabile. Servono pertanto prevenzione, campagne di sensibilizzazione e anche Livelli Essenziali di Assistenza applicati in modo più equo»

Il 3 marzo, sarà la settima Giornata Mondiale dell’Udito (World Hearing Day), evento che coinvolge oltre cento Pesi e che è stato voluto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per richiamare i Governi mondiali sull’importanza dell’udito. Il messaggio lanciato per questa edizione è To Hear for Life, Listen with Care!(letteralmente “Per ascoltare per tutta la vita, ascolta con cura!”). Sull’iniziativa cediamo ben volentieri la parola a Paolo De Luca, presidente dell’APIC (Associazione Portatori Impianto Cocleare).

In queste settimane di guerra, il tema dell’ascolto scelto per l’edizione di quest’Anno della Giornata Mondiale dell’Udito è più che mai appropriato: serve non solo parlarsi, infatti, ma ascoltarsi e ascoltare il grido che si leva dalle tante voci di persone che vogliono vivere in pace e senza bombe pendenti sulla testa.

Ma tornando alla Giornata promossa all’OMS, va detto innanzitutto che il numero di persone che vivono con un’ipoacusia non affrontata o con malattie dell’orecchio è inaccettabile. Per questo è necessaria un’azione tempestiva, per prevenire e affrontare la perdita dell’udito nel corso della vita. Investire infatti in interventi efficaci andrà a vantaggio delle persone ipoacusiche e porterà utili finanziari alla società stessa. È pertanto necessario integrare la cura dell’orecchio e dell’udito centrata sulla persona nei Piani Sanitari Nazionali, per una copertura sanitaria universale, ma servono anche, con urgenza, campagne di sensibilizzazione tra la popolazione mondiale, al fine di aiutare a comprendere una serie di fatti certi ovvero, innanzitutto, che un buon udito e una buona comunicazione sono importanti in tutte le fasi della vita. Che la perdita dell’udito – e le relative malattie dell’orecchio – può essere evitata attraverso azioni preventive, come la protezione contro i suoni forti, le buone pratiche di cura dell’orecchio e l’immunizzazione. Se identificato infatti in modo tempestivo e cercando un’assistenza appropriata, il problema può essere senz’altro affrontato. Le persone a rischio di perdita dell’udito dovrebbero pertanto controllare regolarmente l’udito stesso, mentre coloro che soffrono di ipoacusia (o di malattie dell’orecchio correlate) dovrebbero cercare assistenza da un operatore sanitario.

Prevenzione, cure, riabilitazione, ausili, tecnologie assistive, apparecchi acustici, impianti cocleari: sono certamente tutte “vie giuste”, ma al tempo stesso non possiamo non rilevare che l’applicazione dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) continua ad essere frammentaria e diseguale, un segnale, questo, che preoccupa le persone con disabilità sensoriale uditiva, le loro famiglie e le associazioni che le rappresentano.
In più vi è stato – e continua ad esserci – il Covid, rispetto al quale un’importante indagine sulle conseguenze della pandemia per le disabilità neurosensoriali condotta dall’INAPP (Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche, ex ISFOL) e diretta da Luciano Bubbico, con la collaborazione di diverse associazioni fra le quali ancxhe la nostra [APIC-Associazione Portatolri Impianto Cocleare, N.d.R.] ha fatto emergere i tanti bisogni delle persone con disabilità di questo tipo durante la chiusura per l’emergenza sanitaria, bisogni che in forme diverse hanno continuato ad essere presenti anche dopo la fine della chiusura.


 

Giornata mondiale dell’Impianto Cocleare: l’indescrivibile emozione di scoprire il suono

25 febbraio 2022: Giornata Mondiale dell’Impianto Cocleare, data in cui ricorrerà il 65° anniversario del primo intervento al mondo di impianto cocleare, eseguito nel 1957 a Parigi. In Italia si iniziò qualche anno dopo, nel 1983, ma a 39 anni da allora la storia continua “ad maiora”, pur in un percorso a volte ancora difficile, ma un percorso “immenso” di cui è decisamente impossibile descrivere le emozioni che bambini e adulti, operatori sanitari, educatori, genitori, familiari e amici hanno provato e provano, sia direttamente che indirettamente, scoprendo il suono e il rumore.

Le belle abitudini da non saltare, come i compleanni dei figli, dei nipoti, dei nonni e delle amiche e degli amici, sono come piccoli piaceri che ci danno energia e ci rendono felici. Per noi tutti continuare a dire grazie a chi ha inventato l’impianto cocleare, a chi ci ha creduto, è un impegno emozionante. La “scintilla” la innescò nel 1780 Alessandro Volta, conducendo degli esperimenti sulla stimolazione elettrica con canne metalliche nel canale uditivo, generando una stimolazione simile all’udito…

Ma perché il 25 febbraio, ovvero tra tre giorni, sarà la Giornata Mondiale dell’Impianto Cocleare? Perché in quella data ricorre l’anniversario – che quest’anno è il 65° – del primo intervento al mondo di impianto cocleare, eseguito appunto il 25 febbraio 1957 a Parigi dall’otochirurgo francese Charles Eyries in collaborazione con il fisico medico André Djourno.
Il dispositivo impiantato non permetteva di capire il parlato, esso dava solo una sensazione dei suoni ambientali e a causa della generale delusione del paziente venne poi rimosso. L’innovativa operazione fece comunque da “apripista”, dando la possibilità alle ricerche di continuare, finche nel 1972 William House elaborò negli Stati Uniti il primo programma di trattamento della sordità al mondo che utilizzava impianti cocleari prodotti su larga scala. Successivamente Cloud-Henri Chouard iniziò in Europa nel 1973 con un programma simile a Parigi e Kurt Burian fece altrettanto nel 1975 a Vienna.

In Italia la storia dell’impianto cocleare inizia nel febbraio del 1983, con il primo intervento all’Ospedale Santa Chiara di Trento (chirurgo Gregorio Babighian), seguito subito dopo dagli interventi di Parma (Carlo Zini), Bergamo (Antonio Mazzoni), Bari (Antonio Quaranta) e Piacenza (Mario Sanna).
Il dispositivo utilizzato da quei giovani chirurghi con alle spalle studi ed esperienze negli Stati Uniti era monopolare (Impianto House/3M). In seguito essi si costituirono in Gruppo Impianti Cocleari Italia, divenuto successivamente Fondazione.

Trentanove anni dopo, dunque, la storia continua ad maiora, pur in un percorso a volte ancora difficile, ma un percorso “immenso” di cui è decisamente impossibile descrivere le emozioni che bambini e adulti, operatori sanitari, educatori, genitori, familiari e amici hanno provato e provano, sia direttamente che indirettamente. Basterebbe osservare la reazione del piccolo Ramon, per avere il senso dello stupore che la scoperta del suono, del rumore provoca!

 - Articolo tratto dal portale Superando.it , al seguente link l'articolo originale -


 

Riparte per l'anno scolastico 2022 il progetto storico dell'APIC: "Il vostro Amico Sordo"

Primo appuntamento 2022 per i volontari dell’APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare, che coadiuvati dalla nuova referente al progetto, la Dott.ssa Chiara Canova, hanno intrattenuto gli studenti della classe 1D della scuola Ricasoli del Plesso Rosselli, di via B. Ricasoli,15 a Torino.

   

"Il vostro Amico Sordo" è un progetto storico dell’APIC da sempre rivolto agli studenti e alle studentesse della scuola primaria e secondaria di primo grado, ai familiari ed agli insegnanti di bambini non udenti e portatori di protesi e/o impianto cocleare; il progetto ha come obbiettivo il far conoscere le problematiche relative alla sordità e all’inserimento scolastico dello studente sordo, favorendone la condivisione delle problematiche inerenti la sordità nell’intento di ottimizzare il percorso educativo e formativo dei bambini e dei ragazzi con problemi di udito. L'attività si è svolta in osservanza alle regole vigenti di sicurezza alla normativa COVID-19.

    

Il progetto è inserito tra le offerte previste all’interno dell’iniziativa denominata “Incontri di sensibilizzazione all’handicap” del Progetto Integrazione Scuola dell’Obbligo della Divisione Servizi Educativi della Città di Torino. L’attività ha lo scopo di sensibilizzare e informare gli alunni sulle problematiche che comporta la riduzione più o meno grave dell’udito, cercando con linguaggio accessibile di far comprendere il funzionamento dell’udito e le difficoltà che deve affrontare un ragazzo con disabilità uditiva nella vita quotidiana e come si può prevenire, curare e superare la sordità.

    

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 


 

 

 

 

 

Aziende impianti cocleari, i negozi partner sul territorio italiano.

   Risultati immagini per med el

Vi consigliamo di consultare e tenere d’occhio i link sottostanti, sono continuamente aggiornati dalle corrispondenti case costruttrici di impianti cocleari e permettono di individuare facilmente il negozio partner logisticamente più comodo.

AB Advanced Bionics: https://www.advancedbionics.com/com/en/home/cochlear-implants-for-you/find-a-clinic.html

Cochlear: https://www.cochlear.com/it/it/home/ongoing-care-and-support/connect-with-us/partner-shops

MED-EL: https://www.medel.com/it-it/clinic-finder/


 

Intervista a Claudio Macchia: Ipoacusia, ecco come migliora la vita con un impianto cocleare

Claudio Macchia è una "vecchia" conoscenza dell’APIC. L’abbiamo supportato durante il suo percorso di avvicinamento all’impianto cocleare e successivamente durante il suo adattamento e la sua graduale rinascita uditiva. Non possiamo che essere fieri del suo percorso e ci auguriamo che la sua testimonianza possa essere di aiuto a chi cerca conferme e a chi ancora nutre perplessità verso quella che oggi è l’unica soluzione in grado di sconfiggere l’ipoacusia gravissima.

Intervista tratta dal portale Altraetà presente in originale al seguente link.

Claudio Macchia, 55 anni, appassionato di musica country, balli folk e occitani, è portatore di un impianto cocleare all’orecchio sinistro. Insieme a MED-EL, società specializzata nella produzione di sistemi acustici, conosciamo meglio la sua esperienza:

Ci può raccontare quando ha capito di avere problemi di udito?

«Mi sono accorto della mia ipoacusia circa una ventina di anni fa, a 35 anni, quando le mie erano ancora piccole. Ricordo che nel giro di 15 giorni ho perso l’udito nell’orecchio sinistro, ed è stato drammatico. Già in precedenza avevo avuto crisi connesse all’apparato uditivo, con la cosiddetta sindrome di Menière, che di solito procura vertigini, ma nel mio caso si manifestava procurandomi sordità. Per oltre 10 anni mi sono “accontentato” di ciò che sentivo con l’orecchio destro, utilizzando un apparecchio acustico. Questa soluzione andava bene in ambienti chiusi, ma non sentivo molto bene all’aperto, poiché percepivo il suono in modo poco naturale. Per questi motivi, mi sono deciso per l’impianto cocleare nel 2013».

Com’è stata la sua esperienza? «Esperienza positiva sin dall’inizio. È stato meraviglioso tornare a sentire, e soprattutto a ballare! Io già ballavo la musica country (non si sa come!). Dopo l’impianto, ho cambiato genere: ora ballo folk, balli occitani… e devo dire che con l’impianto è tutta un’altra cosa, soprattutto quando la musica è dal vivo. Non solo: con l’impianto cocleare ho da subito percepito un suono piacevole, e mi sono sentito più sicuro in tutte le circostanze della vita quotidiana, ad esempio quando devo rispondere al telefono, o semplicemente parlare con qualcuno. Con l’impianto ho la certezza di poter comprendere chi parla, senza alcun fastidio. Anche il decorso postoperatorio è stato breve e sereno: ricordo che il giorno dopo l’intervento ho ripreso a guidare e dopo solo 15 giorni sono tornato a lavorare»

Quali sono le altre sue passioni? «Mi piace molto la musica dal vivo, guardare la tv (che prima dovevo seguire con i sottotitoli), andare al cinema».

Come si sente adesso quando balla? Lei continuerà, quando sarà possibile? «Ballare è un’esperienza bellissima, soprattutto per chi come me ha un impianto cocleare, perché aumenta enormemente l’autostima. Non sono un ballerino eccezionale, ma me la cavo abbastanza bene: tutto questo mi rende molto felice e fa anche bene alla salute. Non vedo l’ora di poter tornare a ballare quanto prima… speriamo che quest’estate non si pensi solo più al Covid».

Cosa può dire a chi si trova nella sua stessa situazione? «Io parlo della mia esperienza e consiglio a tutti di non arrendersi a “non sentire”. Quando incontro qualcuno con problemi di udito, sottolineo sempre che l’impianto può essere d’aiuto. Ci si sente sicuri e tranquilli in tanti ambiti, ed è possibile anche togliersi lo sfizio di fare cose diverse, come andare a ballare o a sentire la musica. Mi piace molto la musica dal vivo, guardare la tv (che prima dovevo seguire con i sottotitoli), andare al cinema».

Se avete domande per Claudio o più in generale sull'impianto cocleare, scriveteci su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Aggiornamento Convenzione con Cochlear

Novità per soci APIC, migliorano le condizioni della convenzione stipulata con Cochlear. Dal quest'anno verrà applicato uno sconto del 15% (non cumulabile con altre eventuali offerte promozionali) su tutti i prodotti disponibili sullo "Shop on line Cochlear" presente all'indirizzo web www.cochlear.it 

Per accedere agli sconti è sufficiente avere attivo (o attivare) un account personale sullo Store Online di Cochlear ed effettuare la richiesta dell'ordine via e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. allegando la scansione/foto della tessera APIC, valida per l’anno in corso. La spedizione è gratuita per i membri della Cochlear Family.


 

APIC al fianco di Just The Woman I Am 2022

L'APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare aderisce con piacere a Just The Woman I Am 2022.

Evento che dal 2014, attraverso una corsa – camminata di 5km aperta a tutti, raccoglie i fondi per la ricerca universitaria sul cancro, promuove la prevenzione, i corretti stili di vita, l’inclusione e la parità di genere.

SAVE THE DATE – Domenica 6 marzo 2022 con partenza alle ore 16,00 a Torino, dalla splendida Piazza San Carlo nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione Sars COVID19

Tutte le modalità e le informazioni per iscriversi al fine di passare qualche ora spensierata tutti insieme; correndo, camminando, divertendosi e soprattutto con la consapevolezza di star facendo del bene, sono presenti cliccando sul logo sottostante:

I volontari APIC saranno inoltre presenti sempre in Piazza San Carlo in uno spazio condiviso con altre associazioni di volontariato domenica 6 marzo 2022 con un punto informativo sulle attività dell’associazione e naturalmente per rispondere alle vostre curiosità sull’impianto cocleare.

 

 


 

Agenzia delle Entrate - Agevolazioni per persone con disabilità

La normativa tributaria mostra particolare attenzione per le persone con disabilità e per i loro familiari, riservando loro numerose agevolazioni fiscali.
La guida è scaricabile cliccando al seguente link o sull'immagine sottostante, illustra il quadro aggiornato delle varie situazioni in cui sono riconosciuti benefici fiscali in favore dei contribuenti portatori di disabilità, indicando con chiarezza le persone che ne hanno diritto.


 

GTT: Nuovi orari in palina con QR Code – informazioni in fermata a portata di tap

Condividiamo il comunicato stampa di GTT sull'iniziativa dedicata alle persone ipovedenti e non vedenti. Anche APIC ha collaborato con alla stesura di alcune linee guida prioritarie dedicate alle persone con disabilità in ambito di trasporto pubblico. In parallelo continuano le giornate di sensibilizzazione alla disabilità dedicate al personale viaggiante GTT.

Da ufficio stampa GTT - www.gtt.to.it

Semplicità anche per persone ipovedenti e non vedenti

Le paline GTT cambiano veste per orientare al meglio la clientela con un’informazione mirata e tempestiva. Adesivi con QR Code in rilievo, posti in modo raggiungibile, forniscono informazioni sui passaggi dei mezzi alle fermate e consentono di avere orari sempre aggiornati e accessibili a tutti semplicemente inquadrando il codice con il proprio device (l’Italia   uno dei paesi con il rapporto smartphone/popolazione più alto).
I QR Code, diversi per ogni fermata, rimandano quindi a una singola pagina online GTT con gli orari delle linee transitanti in quello specifico momento in quella fermata.

Sono disponibili le seguenti informazioni: passaggi in tempo reale, avvisi di servizio sulle linee transitanti (deviazioni di percorso, etc..), presenza di stazioni della metropolitana nel raggio di 500 metri, eventuali mezzi con occupazione massima raggiunta in questa fase di capienza ridotta a causa covid (80%), mezzi accessibili alle persone con disabilità, mappa delle rivendite più vicine.

Sulle paline delle principali linee cittadine sono già stati posati i primi adesivi e le attività di posa continueranno su tutta la rete per accrescere i canali di infomobilità che GTT rende disponibili per pianificare al meglio il proprio viaggio (app, calcolo percorso, ecc...).

Ad oggi gli adesivi sono stati posizionati su tutte le paline delle linee 4 - 3 - 10 - 13 - 15 - 16 CD - 16 CS - 9 e 2. La posa   quasi terminata anche sulle linee 8 e 6, seguiranno subito dopo le linee 5 - 12 – 14 e man mano anche le altre.

Il QR Code   stato pensato da GTT in sostituzione degli orari cartacei che, si ricorda, erano limitati ai primi passaggi del mattino e ai passaggi serali e, a causa degli spazi ristretti e quindi del carattere ridotto, erano difficilmente leggibili. Il nuovo adesivo   prodotto in rilievo per renderlo facilmente individuabile al tatto dalle persone con disabilità visiva e di una dimensione facilmente percepibile da una persona con disabilità cognitiva.

L’iniziativa ha gia riscosso il plauso di organizzazioni territoriali che tutelano, assistono, rappresentano e promuovono l’autonomia delle persone con disabilità  visiva e cognitiva. Fra queste A.P.R.I. (Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti onlus) e U.I.C.I. (Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti) che, insieme al Disability Manager di GTT, hanno attivamente partecipato alle prove di funzionalità  del sistema.

Un adesivo come veicolo d’informazione, ma che racchiude quindi anche un valore intrinseco pi  elevato di integrazione. Proprio per questo, allestite le paline con i nuovi adesivi, tocca ora a tutti dare prova di sensibilità e civiltà nel preservarli, nella consapevolezza della loro utilità anche di inclusione sociale. Sarà importante l’aiuto alla cittadinanza anche per segnalare a GTT gli adesivi manomessi che saranno sostituiti.

Il QR Code   una ulteriore possibilità che si aggiunge agli altri strumenti già disponibili per conoscere i passaggi in fermata: il canale Telegram di GTT, le app Moovit e Mato, le stesse fermate segnalate sulla mappa di Google, il sito internet

Da ufficio stampa GTT - www.gtt.to.it


 

Campagna tesseramento all’APIC per l’anno 2022

Immagine-contatto

Nel ringraziare chi ha già provveduto ad iscriversi o a rinnovare l’adesione all’APIC - Associazione Portatori Impianto Cocleare, ricordiamo che il nostro ufficio dell’ospedale Molinette ha ricominciato le sue attività e per farci visita è necessario un appuntamento e vanno rispettate le regole presenti al seguente link.

In alternativa allo sportello delle Molinette è possibile comunque provvedere all’iscrizione o alla regolarizzazione della quota associativa 2022 di 20 tramite il versamento con:

c/c postale n°39535109 intestato a A.P.I.C. c/o Vitale Teresa - Str. Com. Del Cartman, 25 - 10132 Torino. Specificando se si tratta di nuovo tesseramento o di rinnovo, oltre che il proprio nominativo.

Bonifico bancario sull'IBAN: IT31E0760101000000039535109 intestato a A.P.I.C. c/o Vitale Teresa - Str. Com. Del Cartman, 25 - 10132 Torino - Specificando se si tratta di nuovo tesseramento o di rinnovo, oltre che il proprio nominativo.

Per sveltire le pratiche vi consigliamo una volta effettuato il pagamento di inviarci una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o un messaggio whatsapp utilizzando i seguenti contatti con in allegato la ricevuta di pagamento.

In caso di rinnovo, comunicateci anche se sulla vostra tessera avete terminato gli spazi disponibili su cui apporre il bollino in modo da permetterci di fornirvi via posta anche un nuovo documento associativo.

Inoltre segnalateci eventuali variazioni di contatto, indirizzo e/o residenza sopraggiunte in questi ultimi anni, ciò al fine di mantenere aggiornato il nostro database. 

Ricordiamo che chi provvede al tesseramento per la prima volta deve necessariamente farci avere via mail su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la presente modulistica compilata e firmata:

Modulo di adesione adulti
Modulo di adesione minori
Modulo Informativa Privacy (da allegare sempre alle domande di adesione)

 Ai presenti link il Sito WEB dell'APIC con tutte le attività e le notizie, il nostro STATUTO SOCIALE e le convenzioni dedicate ai soci.

 Non esitate a contattarci nel caso di dubbi o segnalazioni, utilizzando la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o tramite i contatti del link dedicato.


 

Teatro Stabile di Torino: il “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE” è accessibile.

TEATRO CARIGNANO - Piazza Carignano, 6 – Torino
dal 4 al 16 Gennaio 2022
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE di William Shakespeare
testo e regia Valerio Binasco

Prosegue il processo di trasformazione dedicato all’accessibilità del Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale, che consentirà ad un pubblico sempre più ampio di assistere agli spettacoli mediante nuove tecnologie e materiali di approfondimento destinati al superamento delle barriere più invisibili. Dopo l’avvio lo scorso luglio con Molto rumore per nulla e l’esperienza accessibile di Casa di Bambola e Peachum, dal 4 al 16 gennaio 2022 saranno rese accessibili 12 recite di SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE di William Shakespeare, diretto da Valerio Binasco che ha curato anche il nuovo adattamento del testo.

Grazie al sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo, nell’ambito del bando SWITCH_Strategie e strumenti per la digital transformation nella cultura, sarà possibile assistere allo spettacolo con il supporto di soprattitoli in inglese e italiano semplificato con descrizione dei suoni, che potranno essere selezionati e letti attraverso l’uso di dispositivi forniti direttamente dal Teatro Stabile. Gli spettatori più curiosi potranno provare gli smart-glasses, oppure in alternativa si potranno utilizzare smartphone e tablet.

L’Associazione APIC affiancando l'iniziativa e utilizzando i fondi di APICultura attiverà 10 contributi da 10 euro l’unodedicando a ogni socio con problemi di udito una quota del prezzo del biglietto. Il documento di ingresso dovrà essere acquistato personalmente dal socio che successivamente all’acquisto se interessato potrà richiedere all'associazione il rimborso di 10 euro, il documento dovrà pervenire all'associazione tramite ad una mail, con in allegato il documento di ingresso, da spedire a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. sulla cui va riportato il proprio nome, cognome e il giorno dello spettacolo. In alternativa il rimborso potrà avvenire (sempre dietro esibizione del biglietto) durante uno dei prossimi eventi che APIC organizzerà.

SEDE
Teatro: Carignano, piazza Carignano 6, Torino

DATE e ORARI
Repliche accessibili dal 04 al 16 gennaio 2022
Martedì 4 gennaio ore 19.30. Mercoledì 5 gennaio, ore 20.45. Giovedì 6 gennaio ore 15.30. Venerdì 7 gennaio ore 20.45. Sabato 8 gennaio ore 19.30. Domenica 9 gennaio ore 15,30. Lunedì 10 gennaio, riposo. Martedì 11, giovedì 13 e sabato 15 gennaio, ore 19.30. Mercoledì 12 e venerdì 14, ore 20.45. Domenica 16 gennaio, ore 15.30.

PRENOTAZIONI SPETTACOLO
Per partecipare allo spettacolo e l’utilizzo dei personal devices (smartglasses, tablet o smartphone) è richiesta la prenotazione alla biglietteria: via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., telefonicamente 0039 011 5169555; oppure presso la biglietteria del Teatro Carignano (da martedì a sabato ore 13-19, domenica ore 14-19).

BIGLIETTI
Intero € 37 - Ridotto (under 25, over 65) € 34

Le persone con disabilità hanno diritto al biglietto ridotto e, in caso di necessità, l’eventuale accompagnatore ha diritto all’ingresso omaggio.

INFO
Per ricevere maggiori informazioni sulle modalità di fruizione e accesso: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 011 5169460

www.teatrostabiletorino.it/accessibilita

Sulla base di quanto previsto dalle recenti disposizioni di legge, si ricorda che verrà richiesta all’accesso la Certificazione verde COVID-19 (www.dgc.gov.it), comprovante l’avvenuta vaccinazione o la recente guarigione.


 

 

Auguri dall'APIC - Buone feste e Buon 2022

Care/i,
LA VITA È BELLA!
Ci vuole però indignazione e partecipazione  per LA  SICUREZZA SUL LAVORO  

LA SALUTE PRIMA  DI TUTTO !
La responsabilità non è un obbligo che si manifesta solo in zona rossa , qualunque sia il colore  la scelta giusta per se stessi e per gli altri è la prevenzione , il distanziamento , le mascherine , i dispositivi di protezione per i lavoratori ,la vaccinazione anti COVID-19 per tutte le persone .

SENZA PERDERE LA TENEREZZA, LA SOLIDARIETÀ, I DIRITTI  E L'UMANITÀ   
Il rispetto per le persone , la responsabilità politica , la cultura del non profitto  , l'inclusione,  la cultura accessibile ,tutelare le persone anziane ,le persone con disabilità grave ,seguire i bambini, capire i giovani, attenzione alle problematiche lavorative  di chi il lavoro ancora ce l'ha , di chi lo cerca e di chi lo può perdere, dare un tetto alle persone che non ce l'hanno ,ripensare ed eliminare i luoghi di restrizione, difesa del SSN per una sanità pubblica , prendersi cura e amare gli esseri viventi senza specismi .                               

NON LASCIARE NESSUNO INDIETRO.
Care/i, riconquistiamo la lentezza , sentiamoci, guardiamoci , parliamoci  in tutti i modi possibili per avere un futuro veramente migliore  , l'umanità non ha confini il  nostro  territorio sta bene se sta bene il mondo intero senza dittature, oppressione , con pace e senza diseguaglianze sociali , non deleghiamo ad altri quello che è anche nelle nostre mani

Dai volontari dell'APIC  con l'auspicio che il nuovo anno sia quello del ritorno alla normalità anzi a una migliore e bella normalità umana in tutti i sensi per poter dire LA VITA È BELLA!

AUGURI !
Il Consiglio Direttivo dell'APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare


 

Rinviato il Pranzo Sociale APIC 2021

Il Consiglio Direttivo dell'APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare, preso atto dell'aggravarsi della situazione pandemica da COVID19, ha deliberato il rinvio a data da destinarsi del pranzo sociale previsto come di consueto nel mese di dicembre. 

Cercheremo di recuperare successivamente l’evento studiando eventualmente anche altre forme di incontro e condivisione, che naturalmente dovranno essere compatibili con il delicato momento che tutti stiamo vivendo, al fine di condividere con i soci le nostre attività e i progetti in fase di realizzazione.

Per qualsiasi informazione o suggerimento potete contattarci scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

 

 

"La locanda dei destini incrociati" al Teatro Bellarte in versione accessibile

Teatro Bellarte
Via Ludovico Bellardi 116 – Torino
domenica 12 dicembre alle ore 21:00

Ingresso gratuito su prenotazione
Whatsapp o telefono: 3894968422

L’associazione Tedacà presenta "La locanda dei destini incrociati"

Regia di Costanza Frola - Saggio degli allievi del corso di teatro adulti 3° livello tra cui un allievo sordo con l’impianto cocleare.

Lo spettacolo sarà reso accessibile a chi ha problemi di udito mediante i sopratitoli in italiano facilitato a cura di Costanza Frola

Il testo è ispirato a personaggi e situazioni di una delle due parti, (“Taverna”), del romanzo “Il castello dei destini incrociati” di Italo Calvino, scritto e pubblicato nel 1973.  

Il romanzo è diviso in due parti di otto capitoli ciascuna: il Castello e la Taverna.

Alcuni viandanti, attraversando un bosco, raggiungono un castello/una taverna ove si fermano a banchettare, […] e decidono quindi di raccontarsi le reciproche avventure facendo ricorso ad un mazzo di tarocchi che l'oste ha messo a loro disposizione. 
Poggiando sul tavolo le varie carte in sequenza si ottengono diverse narrazioni per diverse disposizioni.
Tutti i racconti sono legati gli uni agli altri dalle stesse carte già posate sul tavolo e s'intrecciano narrando eventi, luoghi e storie completamente distinti.
La particolarità è che, narrata una storia, e interpretata in modo del tutto individuale da ciascuno dei protagonisti,  è possibile sviare da un percorso narrativo per seguire nuove strade e nuovi filoni.
È possibile che una stessa sequenza di carte rappresenti storie diverse a seconda che la si legga dall'inizio oppure dalla fine; […] 

Tedacà
Nata nel 2002 da un attore, una ballerina e una cantante, Tedacà è una compagnia, una scuola d’arte performativa e un ente che organizza progetti artistici e culturali. L’ associazione gestisce due sedi a Torino, Bellarte e Cartiera, dove propone ogni anno laboratori di teatro, danza, musicacanto e benessere, per tutte le età e a tutti i livelli, e coinvolge gli studenti in progetti dove l’arte performativa è strumento per mettersi in gioco, riflettere, divertirsi e sperimentare nuovi modi di fare arte. Con questi obiettivi, Tedacà organizza laboratori anche nelle scuole materne, elementari, medie e superiori del territorio.

http://www.tedaca.it/

Ingresso gratuito su prenotazione
Whatsapp o telefono: 3894968422


 

DAVIDE e LAURA, SORDI: DIVERSI, MA UGUALI!

Nel titolo l’iniziativa degli studenti dell’ISISS Magarotto di Torino che ha portato Laura Caporali Presidente Provinciale ENS di Torino e Davide Bechis Segretario APIC Associazione Portatori Impianto Cocleare a rispondere alle domande dei ragazzi, in una sorta di intervista doppia avente lo scopo di mettere a confronto due aspetti del vivere la sordità.
Ne è nato un bellissimo video, curioso, genuino e simpatico, che ha portato in risalto i moltissimi punti in comune anche tra chi vive la sordità in modo differente.
Buona visione a tutti!


 

APIC presente al SIAF 2021

Il Congresso nazionale SIAF (Società Italiana di Audiologia e Foniatria), giunto alla 38esima edizione si è svolto dal 10 al 13 novembre presso il Centro Congressi del Lingotto di Torino e ha visto la partecipazione come ospiti del Presidente dell’APIC Paolo De Luca e del Segretario Davide Bechis. Per noi di APIC stata un’occasione di aggiornamento e confronto sugli ultimi sviluppi medici e scientifici nei settori dell'audiologia e della foniatria, dall'otochirurgia alla vestibologia, fino alla telemedicina in ambito otorinolaringoiatrico e alle tecniche di riabilitazione.

Tantissimi sono stati gli interventi degni di nota, da parte nostra abbiamo prediletto quelli che avevano come tema l’impianto cocleare e alla fine dalla 4 giorni è emersa la consapevolezza di aver arricchito il nostro bagaglio di conoscenze con il quale ci sarà possibile trasmettere ai candidati all’intervento e naturalmente a chi ci chiede informazioni notizie e dati di assoluta attualità.

Da segnalare che l’11 novembre, all’interno del congresso si è tenuto il Lunch Symposium MED-EL sul tema “Medicina di Precisione ed Impianto Cocleare”. Nell’ottica della medicina di precisione, si è parlato di come  individualizzare i trattamenti medici, personalizzandoli in base alle specifiche esigenze del singolo paziente, affrontando il concetto di “udito su misura” e illustrando le tecnologie che oggi permettono la personalizzazione di un impianto cocleare. Un board di altissimo livello, affiancato da Peter Nopp, direttore R&D di MED-EL che ha mostrato i risultati delle proprie ricerche relativamente a tematiche quali la selezione del corretto elettrodo, la riallocazione frequenziale e la sincronizzazione bimodale

Parlano nei video sottostanti di questi risultati il Dr Domenico Cuda, Direttore U.O. di ORL, Ospedale di Piacenza e direttore scientifico del simposio e con il prof. Roberto Albera, Direttore del reparto di ORL AOU Città di Salute e della Scienza di Torino e presidente del congresso. 


 

 

 

 

Torino Film Festival 2021 ritorna (parzialmente) accessibile

Dopo le dimenticanze iniziali sulla mancanza di film accessibili dedicati a chi ha problemi di udito, parziale marcia indietro degli organizzatori del TFF 2021 i quali hanno ufficializzato la programmazione di tre film sottotitolati. Questo grazie all’instancabile impegno di +Cultura Accessibile e del Museo Nazionale del Cinema che ringraziamo per la tenacia.

APIC condividendo l’iniziativa e attingendo risorse dal proprio progetto denominato APICultura, dedicherà 10 ingressi gratuiti ai primi 10 soci che parteciperanno alle proiezioni sotto riportate. Il socio dovrà acquistare il biglietto di sua iniziativa secondo le modalità riportate e in un secondo momento, se deciderà richiedere il rimborso di 6 euro, dovrà scriverci una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto "Rimborso Biglietti TFF2021" allegando scansione o foto del documento di ingresso. Il rimborso potrà naturalmente anche essere richiesto ad uno dei prossimi evento che APIC organizzerà. 

Ricordiamo che verrà dedicato un unico spettacolo gratuito ad ogni socio.

Raccomandiamo di aderire nei tempi indicati in quanto i posti sono limitati.


Di seguito la programmazione, le informazioni su come partecipare e per l'acquisto dei biglietti

3 PROIEZIONI ACCESSIBILI ALLA 39MA EDIZIONE DEL TFF
in ordine di programmazione.
PRENOTATE I BIGLIETTI

 

……………………………..

 

Domenica 28 novembre ore 22 e
Lunedì 29 novembre ore 14.15

Cinema Massimo – Sala 1
Via Giuseppe Verdi 18

CLINT EASTWOOD
A CINEMATIC LEGACY

Proiezioni con sottotitoli facilitati in italiano

In occasione del suo ottavo decennio da protagonista del cinema americano, Warner Bros. celebra Clint Eastwood una vera e propria icona con un documentario che ne ripercorre l’eccezionale carriera. Tra i suoi grandi collaboratori, colleghi e ammiratori intervistati per l’occasione, Morgan Freeman, Meryl Streep, Kevin Costner, Martin Scorsese, Steven Spielberg e Peter Morgan.

 

……………………………..