Diversati - A favore della libertà e della felicità di essere unici. Sempre.

  

Ci è stato proposto di essere partner di un progetto che ci è piaciuto subito moltissimo.

Esso riguarda la commercializzazione di magliette e shopping bag al fine di supportare economicamente famiglie ed associazioni in prima linea riguardo le pluridisabilità, tra cui vi è anche la sordità.
Naturalmente l’APIC, pur appoggiando l’iniziativa, ha deciso di non accettare eventuali contributi derivanti dalle vendite in modo che l’intero ricavato vada a supportare gli sforzi quotidiani di chi si sta impegnando e lottando su un fronte così complesso in prima persona.

Ai seguenti link del sito web Diversati sono illustrati sia il progetto che l’iniziativa, di cui comodità riportiamo sotto i contenuti principali.

Il Progetto: Sono la mamma di un bimbo con una malattia genetica rara, con pluridisabilità associate. Costretta a una vita diversa dallo standard comune ho deciso di associare la mia passione per la creatività, che purtroppo è sempre stata sacrificata, a uno scopo sociale. Perché, se è capitata questa cosa nella mia vita, non posso dargli un senso? Così è nato questo piccolo progetto. Che grazie a Voi può diventare un grande progetto.

Alcune magliette avranno temi seri, altre temi simpatici. Perché c'è una parte tragica in tutto ciò, ma anche una parte buffa, surreale. Sicuramente il messaggio che ognuna di essa vuole lanciare è molto profondo.

L’iniziativa: Parte del ricavato della vendita dei prodotti, 1 euro per la T-shirt e 50 centesimi per la shopping bag sarà devoluto ad Associazioni, da me conosciute, proprio perché sono in grado di garantirvi personalmente la veridicità comprovata dei fatti. Sarà dato a ognuno la possibilità di scegliere, al momento dell'acquisto, a chi devolverli. Dopo aver raccolto almeno 20 euro di donazioni per un ente specifico provvederemo a effettuare il bonifico e a riportare sul sito la ricevuta.

A tal proposito facciamo appello a tutti i nostri soci e a tutte le associazioni partner di APIC di aderire e supportare il progetto.

Per informazioni e ordini scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per approfondire: Lettera aperta di Daniela a LaRepubblica